GlobeTrottingKids

Tutti gli anni, nel periodo natalizio, non ci facciamo mai mancare un tour tra i più bei presepi di Genova e della Liguria, è una passione che accomuna tutta la famiglia e che viviamo anche come occasione per scoprire la nostra bella regione. E tra chiese, natività, muschi, statuine artigianali, luci colorate, musiche natalizie e borghi tipici, vi proponiamo alcuni itinerari, tutti testati personalmente, che consentono di trascorrere una bella giornata, abbinando alla visita dei presepi un ottimo pranzo/cena in trattorie tipiche che offrono piatti della tradizione ligure, con tante informazioni per organizzare al meglio la giornata.

  • IL PRESEPE DI PENTEMA E IL PRESEPE NEL BOSCO DI VIGANEGO

Pentema è una piccola frazione del comune di Torriglia, in provincia di Genova. Il paese, nel periodo natalizio, si trasforma in un vero e proprio museo a cielo aperto con la messa in scena di numerosissime statue a grandezza naturale, vestite con abiti d’epoca, che vengono posizionate nelle stradine e dentro le abitazioni. L’idea del presepe è nata negli anni Novanta grazie ai figli e ai nipoti delle persone che un tempo vivevano lì che hanno restaurato le proprie case donando una nuova vita al paese e regalando a chi si appresta a visitarlo un esempio autentico delle usanze, dei costumi e dei luoghi di vita di fine Ottocento. Passeggiando per il paesello si possono ammirare tutte le attività della Liguria contadina: il bucato delle donne all’antico lavatoio mentre gli uomini raccolgono il fieno e sorvegliano le pecore al pascolo; la raccolta e la lavorazione del legno di castagno per scaldare la casa d’inverno, per cucinare e costruire gli arredi domestici (panche, tavoli, sedie, casse per provviste); la pigiatura dell’uva nella cantina del paese e l’infiascatura del vino; l’apertura e sgranatura delle pannocchie di granturco, per ottenerne poi polenta; la raccolta delle castagne; la cardatura della lana. E poi tutti gli antichi mestieri, dall’arrotino che affila le lame, allo stagnaro che rimette a nuovo le pentole, al barbiere all’opera sul suo balcone, al medico che cura i pazienti con infusi di erbe in bella mostra, alla maestra con la rappresentazione di una classe creata con arredi risalenti all’ultima scuola del 1966. E, a breve distanza dalla piazza della chiesa, la rappresentazione della Natività, sempre a grandezza naturale.

COME ARRIVARE: da Genova si percorre la statale 45 per Piacenza, seguendo le indicazioni per Torriglia e poi per Pentema. Distanza dal capoluogo ligure: 45 km circa.

ORARI DI APERTURA: Inaugurazione il 19 dicembre. Il Presepe sarà aperto nel weekend del 19-20 dicembre e poi tutti i giorni dal 24 dicembre al 10 gennaio; infine nei weekend del 16-17 e 23-24 gennaio con orario dalle 10 alle 18. Per informazioni: 3461218716-3291068527-010944175

DOVE PRANZARE: Locanda del Pettirosso, una piccola locanda a gestione familiare che offre piatti dell’antica tradizione dei monti liguri con saporiti antipasti locali a base di affettati, torte di verdura e frittelle e primi di pasta fatta in casa con sughi di funghi, cinghiale e pesto. Immancabili i canestrelli di Torriglia accompagnati da un ottimo moscato. Porzioni abbondanti, buon rapporto qualità-prezzo, ambiente informale, personale simpatico.

Rientrando a Genova, sulla statale 45 poco dopo Bargagli, consigliamo una deviazione verso Viganego per dedicare un’oretta alla visita del PRESEPE NEL BOSCO. Il presepe è all’aperto, si trova nel boschetto adiacente la chiesa tra muschi e piante e rappresenta il paesaggio tipico contadino ligure. Il percorso, attraverso i piccoli sentieri acciottolati, consente di vedere da vicino le casette in pietra, alte tra i 60 e i 70 cm, su cui spiccano i tetti grigi dell’ardesia di Liguria, e anche di curiosare al loro interno cogliendo minuziosi dettagli di vita quotidiana. Numerose le parti in movimento, fra le quali i frantoi e i mulini spinti dall’acqua e la teleferica che trasporta carichi pesanti su e giù per le fasce.

ORARI DI APERTURA: Inaugurazione il pomeriggio dell’8 dicembre. Dall’8 al 24 dicembre e dal 7 al 31 gennaio aperto festivi e prefestivi dalle 14.30 alle 18.30 (il mattino solo su richiesta); dal 25 dicembre al 6 gennaio aperto tutti i giorni (10.00/12.00, 14.30/18.30). Per informazioni: 328-4344621, 349-1544286, 349-6222030, 349-3690878.            

DOVE CENARE: Da Franz & Co, a Prato, per un’abbuffata di farinata, la migliore di Genova. Numerose la varianti: normale, con salsiccia, con gorgonzola, con cipolline, con carciofi, con funghi, a seconda della stagione. Buona anche la pizza. Ambiente semplice. Buon rapporto qualità-prezzo.

  • I PRESEPI DELLA VALLE STURA

Il presepe piu’ bello di tutta la Valle Stura è senza ombra di dubbio quello meccanizzato di Campo Ligure, allestito nell’Oratorio dei Santi Sebastiano e Rocco grazie al lavoro di un gruppo di volontari del paese che da anni portano avanti una tradizione a cui sono particolarmente legati. La capanna della Natività è inserita in un contesto che riproduce la vita quotidiana della valle nei secoli passati, a sottolineare l’importanza di tramandare, preservare e promuovere gli antichi mestieri agricoli e artigiani, i valori tradizionali, la cura dell’ambiente e del paesaggio.

Il presepe occupa una superficie di circa 60 mq, su cui sono collocate statuine costruite artigianalmente a inizio Novecento, di cui almeno un centinaio in movimento. Qui si respira la vera aria del Natale, la cura dei dettagli nei minimi particolari, con l’inserimento di oggetti in miniatura accuratamente scelti (le castagne, i dolci, il pane, le patate, …), fa trasparire la passione degli abitanti che vi si dedicano, i bimbi ne restano sempre entusiasti ed è un piacere tornare ogni anno per restare incantati dinanzi ai congegni meccanici, veri capolavori di inventiva, che fanno muovere il fabbro, l’arrotino, i taglialegna, il mulino, i muratori, la mungitrice, il laboratorio di filigrana per non parlare dell’inchino del pastore che educatamente ringrazia ogni volta che si inserisce una monetina.

COME ARRIVARE: autostrada A26 Genova-Gravellona, uscita Masone. Prosecuzione sulla strada provinciale del Turchino fino a Campo Ligure. Distanza da Genova: 35 Km circa.

ORARI DI APERTURA: Inaugurazione il 6 dicembre. Aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18, nel periodo delle vacanze natalizie; solo nel weekend, con gli stessi orari, dall’Epifania in poi. Per informazioni: 010-921005, 010-921278, 010-920534, 010-920354            

DOVE PRANZARE: Osteria Vallebona, a pochi chilometri da Campo Ligure lungo la strada che sale ai Piani di Praglia. Trattoria assolutamente consigliata: cucina supercasalinga a base di prodotti genuini, cordialità e simpatia dei proprietari. Ambiente semplice con i vecchi attrezzi dei contadini appesi alle pareti. Menu fisso (antipasto, 2 primi, 2 secondi, dolce) con porzioni abbondanti a prezzi ragionevoli.

Sulla via di rientro verso casa, prima di reimmettersi sull’autostrada per Genova, consigliamo una capatina al PRESEPE DI MASONE, presso il Museo Tubino, che riproduce l’abitato del paese con le piazze, le mulattiere, le case del borgo, le cascine sparse nella campagna circostante, il torrente che scorre nel fondovalle e gli abitanti del villaggio immersi nei loro mestieri con i propri strumenti di lavoro.

E a Masone, il 20 dicembre dalle ore 15,00 un suggestivo presepe vivente animerà le vie del borgo: oltre alla scena della tradizionale Natività rappresentata in una stalla da una famiglia masonese, i visitatori possono assistere dal vivo agli antichi mestieri fra i quali la battitura del ferro, la lavorazione del legno e della lana, i bambini possono accarezzare dal vivo gli animali e i piu’ grandi degustare prodotti tipici della valle e passeggiare lungo la via dell’antico abitato dove sarà allestito un caratteristico mercatino di Natale.

  • PRESEPE DI MANAROLA

Manarola è un incantevole borgo delle Cinque Terre abbarbicato su un costone roccioso circondato da vigneti e uliveti con le tipiche casette colorate che degradano verso il mare. Il suo nome da oltre mezzo secolo è legato, tra l’altro, a uno degli eventi natalizi piu’ rinomati in tutta Italia: l’accensione del presepe luminoso piu’ grande del mondo, ideato e costruito dal Signor Andreoli, ex ferroviere in pensione, che ha realizzato un’opera unica nel suo genere inserita anche nel Guinness dei primati.

Il presepe occupa l’intera collina delle Tre Croci, 4000 metri quadrati di “fasce” adibite a vigneto, che viene coperta da piu’ di 300 figure a grandezza naturale (da 1 a 3 metri di altezza) in materiale povero di recupero, illuminate da 17.000 lampadine distribuite su circa 8 km di cavi elettrici. Lo spettacolo di luce sulla collina scoscesa è ineguagliabile , con le statue di contadini, pastori e pescatori che si inerpicano lungo il pendio fino alla capanna posta sulla sommità dove brilla la cometa. L’atmosfera è di totale tranquillità e il silenzio del borgo in inverno dona alla visita un tocco di misticismo.

COME ARRIVARE: in auto, uscita al casello autostradale di La Spezia e prosecuzione per 16 km lungo la statale n. 370 Litoranea delle Cinque Terre fino a Manarola

ORARI DI APERTURA: Inaugurazione l’8 dicembre alle ore 18. Aperto tutti i giorni sino alla fine di gennaio con accensione delle luci all’imbrunire

DOVE MANGIARE: da Aristide, un ristorantino caratteristico nel centro di Manarola, location carina, servizio veloce, gestione familiare. Menu a base di pesce cucinato secondo le ricette della tradizione ligure. Superconsigliati il ricco antipasto della casa, le cozze ripiene e il risotto di mare al curry, tutti provati personalmente!!!

  • I PRESEPI DEL PONENTE GENOVESE

Il presepe del Santuario del Bambin Gesu’ di Praga, ad Arenzano, è allestito in un’ampia galleria a forma di grotta, con tanto di stalattiti e stalagmiti dalle forme più strane e si caratterizza per le sue grandi statue, oltre un centinaio, in ceramica policroma di Albissola, frutto del paziente lavoro del maestro Eliseo Salino. Diversi gruppi scultorei evocano in chiave semplice e popolare le scene bibliche legate al Natale e alla nascita di Gesu’.

COME ARRIVARE: uscita dall’autostrada A10 Genova-Ventimiglia al casello di Arenzano, proseguire sulla statale verso il mare seguendo le indicazioni per la stazione e poi per il santuario.

ORARI DI APERTURA: il presepe è allestito in via permanente ed è visitabile sia nei giorni feriali (7.15/12.00; 14.30/18.45) che in quelli festivi (7.15/13.00; 14.30/19.00)      

DOVE MANGIARE: Agriturismo Agueta du Sciria, una bella casa di campagna sulle alture di Arenzano, con una fantastica vista sul golfo. Cucina semplice e gustosa con piatti per tutti i gusti: dalla carne al pesce. Bellissimo il giardino!

 

Sulla strada di ritorno verso Genova suggeriamo di visitare, sulle alture di Voltri, il presepe di Crevari, di origini molto antiche, allestito nel salone parrocchiale vicino alla chiesa di Sant’Eugenio. Il paesaggio è quello tipico ligure, con le colline coltivate a fasce, i muretti a secco, le creuze e gli antichi mestieri, qui rappresentati con dovizia di particolari: il fabbro che batte il ferro rovente, il contadino che munge le sue mucche nella stalla, il ciabattino che risuola le scarpe, i muratori che riparano un tetto in ardesia, una mamma che dondola con amore una culla in legno, una casalinga che sbriga le faccende di casa. E lo spettacolo del temporale con tuoni, fulmini , saette ed acqua a catinelle stupisce sempre i suoi visitatori, mentre in lontananza si scorge la neve che scende copiosa e il canto di un uccellino segnala l’arrivo di una nuova giornata e di una nuova luce mattutina sul presepe.

COME ARRIVARE: provenendo da Genova, uscire al casello autostradale di Voltri e, alla fine dell’abitato, all’altezza del capolinea del bus 1, svoltare a destra e proseguire per circa 2 Km

ORARI DI APERTURA: Inaugurazione l’8 dicembre. Dall’8 al 24 dicembre: 9.30/12, 14.30/19, 21/22.30; nei giorni feriali al mattino aperto solo su prenotazione. Da Natale all’Epifania sempre aperto: 9.30/12, 14.30/19, 21/22.30. Dal 7 al 31 gennaio: 14.30/19 e 21/22.30; solo su prenotazione il mattino feriale. Dall’1 al 29 febbraio: il sabato (14.30/19 e 21/22.30) e la domenica (9.30/12, 14.30/19, 21/22.30) e solo su prenotazione i giorni feriali . Per informazioni 010-6136675

DOVE MANGIARE: Agriturismo Le Pietre Turchine, a Crevari, per un pranzo con piatti delle tradizione genovese o una merenda a base delle tipiche focaccette locali accompagnate da stracchino o salumi. Ottimo rapporto qualità prezzo, porzioni abbondanti. Molto apprezzato dalle famiglie per gli ampi spazi verdi circostanti.

  • IL PRESEPE DELLA MADONNETTA A GENOVA

A chi vuole trascorrere un piacevole pomeriggio nel capoluogo ligure suggeriamo di raggiungere il Santuario della Madonnetta, sulle alture di Genova, per scoprire e ammirare uno dei piu’ bei presepi di tutta la Liguria.

L’allestimento occupa un’area di circa 100 metri quadrati e si compone di 5 scene: le 3 centrali sono ambientate nella Genova settecentesca, con i tipici carruggi del centro storico, con i quartieri e i monumenti della città ben riconoscibili; le 2 laterali rappresentano, da un lato, la campagna genovese e l’entrata in città dalla valle del Bisagno e, dall’altro, la Natività a Betlemme con i Re Magi.

Le 80 statuine che lo compongono, alte una settantina di cm, sono di pregiata fattura artigianale, rigorosamente in legno, curate nei particolari e rappresentano sia le persone comuni impegnate nei mestieri dell’antica Genova che nobili a passeggio in abiti preziosi.

COME ARRIVARE: il modo più carino per raggiungerlo è la storica funicolare che parte da Largo Zecca, in pieno centro a Genova, con destinazione Righi, scendendo alla fermata Santuario della Madonnetta.

ORARI DI APERTURA: il presepe è allestito in via permanente ed è visitabile nei giorni feriali dalle 9.30 alle 12 (ingresso dalla porta del Convento) e dalle 16 alle 17 (ingresso del Santuario); nei giorni festivi dalle 10 alle 11 e dalle 16 alle 18 (ingresso del Santuario). Per informazioni: 010-2725308

DOVE MANGIARE: La Funicolare, in Corso Magenta, quartiere Castelletto, per una cena a base di ottima pizza, focaccia al formaggio e farinata!!!. Ambiente simpatico ed informale, servizio veloce, ideale anche con i bambini.

  • I PRESEPI DI NERVI

Nervi, situata nella periferia orientale di Genova, è una tradizionale meta per una gita fuori porta, famosa per la sua lunga passeggiata a mare, il suo pittoresco porticciolo e i suoi ampi parchi. Nel periodo natalizio il borgo offre la possibilità di fare un bel tour a piedi tra i presepi che vengono allestiti con cura e passione in varie parti del paese e noi, complice anche il fatto che qui ci abitiamo, non manchiamo mai all’appuntamento che è diventato, di anno in anno, una piacevole abitudine che ripetiamo anche più volte nel corso dei mesi di dicembre e gennaio.

In pieno centro a Nervi, il presepe presso la Confraternita SS Vergine del Rosario, realizzato da Roberto Baldi e Maria Bevilacqua, è ispirato a un paesaggio di montagna: la capanna e le casette, rifinite nei minimi particolari anche negli arredamenti interni, sono interamente costruite a mano con materiali recuperati nei boschi. Numerosi gli effetti sonori e i giochi di luce che si alternano dall’alba al tramonto, col gallo che canta di prima mattino quando il paese prende vita, le pecore e le mucche che vanno al pascolo, gli asini che trainano le macine, la teleferica che trasporta la legna, il vociare del mercato nel paese mentre sulle montagne si intravedono camosci, stambecchi e aquile, e infine l’arrivo del tramonto e poi della notte con l’accensione delle luci e la comparsa della luna e delle stelle.

ORARI: apertura il pomeriggio del 24 dicembre. Dal 25 dicembre al 10 gennaio: 10.00/12.30 e 15.30/19.00. Dall’11 al 24 gennaio: il mercoledì e il giovedì 15.30/18.30; il sabato e i festivi 10.00/12.30 e 15.30/19. Per informazioni: 3669758335-3338000664

Un presepe che a me piace moltissimo è quello allestito nel porticciolo di Nervi dai pescatori del posto che, per amore del borgo e della vita marinara che qui hanno condotto, hanno ricostruito nei minimi particolari il quartiere, rappresentando la passeggiata a mare con il castello, il porticciolo con le barche in movimento, gli edifici più significativi, come la chiesa dell’Assunta e il Collegio Emiliani, le case e i negozi ben riconoscibili con tanto di insegna, la strada percorsa dalle auto in movimento, il treno che transita sulla linea ferroviaria e la capanna della Natività ben collocata nell’insenatura della baia.

A poca distanza, il presepe del Collegio Emiliani (Via Provana di Leyni, 15) che ripropone le attività degli artigiani e della vita quotidiana di un tempo passato con statuine in movimento tra l’alternarsi del giorno e della notte e con suggestivi effetti scenografici che spaziano dalla nevicata all’alba, al temporale serale, al fumo che esce dai camini, all’acqua che bolle nelle pentole, alla nebbia sul lago. E in primo piano, con statue piu’ grandi, la capanna con Gesu’, Giuseppe e Maria.

All’uscita, proseguendo a piedi per un centinaio di metri sulla strada costiera che conduce verso il centro della città, il tour si conclude col presepe della Chiesa dell’Assunta (Via Oberdan,18) arricchito nelle ultime edizioni dalla messa in scena di due diverse ambientazioni: da un lato il mondo rurale e marinaro che rievoca i contadini e i pescatori immersi nella fatica di loro mestieri; dall’altro, la terra Santa e Gerusalemme.

COME ARRIVARE: Nervi si raggiunge agevolmente dal centro di Genova, da cui dista all’incirca 8 km, sia in auto che in treno e in autobus.

DOVE MANGIARE: panificio Da Paolin, per una squisita e autentica focaccia genovese, sia nella versione semplice che nella variante alla cipolla, da mangiare al porticciolo in riva al mare. Oppure, per gli amanti della cucina napoletana la Pizzeria Kebab Sole Luna, con tanti piatti tipici della tradizione partenopea, in primis la gustosissima pizza.

E  per questo dicembre che finalmente sta arrivando, non vediamo l'ora immergerci nella tradizione del Natale ligure con la rivisitazione, sempre molto gradita, di alcuni presepi artigianali ed artistici che qui vi ho raccontato e con la scoperta di altri che ancora non conosciamo. E se avete suggerimenti, mi raccomando, segnalateceli! Non mancheremo di sperimentarli!!!!!

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!