GlobeTrottingKids

Che veniate a Genova per un week end, o per una vacanza, o ci abitiate, qui ho elencato le tappe imperdibili con attrazioni per bambini, ovviamente da noi sperimentate più volte! La visita di tutti i luoghi proposti (e secondo me immancabili per chi visita Genova) prenderebbe all’incirca una settimana di permanenza. Inoltre, è da notare che a Genova ci sono molte più cose da vedere e da fare di quelle che ho elencato qui, ma tenete conto che mi sto focalizzando sulle attrazioni per famiglie e su quelle in centro città… per altre attività da fare con bambini a Genova potete anche leggere Genova con Bambini: le 10 Attività a Costo Zero!

 

Porto antico

In questa zona si concentrano talmente tante attrazioni per bambini che in una sola giornata è impossibile riuscire a vederle tutte e occorrono almeno 2/3 giorni pieni per godersele appieno.

Iniziamo con il Museo del Mare, veramente interessante per i bambini, interattivo, racconta la storia di naviganti, emigranti, marinai ed esploratori, è veramente fatto bene ed è coinvolgente… La visita è abbastanza lunga ma i bambini non si annoiano, garantito! Appena fuori dal Museo del Mare, il sommergibile Nazario Sauro è visitabile con lo stesso biglietto.

Andando verso l’Acquario, si passa davanti al Galeone dei Pirati, anche questo visitabile e ormai è diventato un’attrazione permanente. L’Acquario non ha bisogno di presentazione, se non che anche per noi genovesi è imperdibile andarci una volta all’anno e portare i bambini, sempre entusiasti! Ci vogliono circa 3/4 ore per vederlo bene, oltre alle vasche grandi iniziali c’è tutta la parte della Nave Blu con varie vasche e terrari.

Fuori dall’Acquario, c’è una grande Biosfera trasparente, al cui interno è stato ricreato un ambiente tropicale con piante, farfalle, ranocchie, carina da vedere e ovviamente molto breve.

In mezzo alla piazza, si può salire sul Bigo (ascensore panoramico) per ammirare la città dall’altro, e poi mangiare da Eataly che oltre ad avere parecchia scelta di ogni genere offre anche parecchie specialità locali da portare a casa. Al piano terra c’è una buona gelateria sempre nello stesso edificio, e una libreria molto carina anche piena di libri e giochi per bambini. Dietro al palazzo, il Museo dell’Antartide è interessante per i piccoli esploratori…

Proseguendo la passeggiata sul mare, si arriva a Porta Siberia, una porta antica della città che adesso è sede del Museo Luzzati, illustratore genovese di storie e favole. Al suo interno ci sono esposti illustrazioni, disegni, dipinti, e spesso ci sono mostre e laboratori adatti ai bambini.

Infine si arriva ai Magazzini del Cotone che ospitano la Città dei bambini, favolosa dove portiamo i bimbi in inverno o quando piove e il divertimento è assicurato! Molto molto grande, la Città dei Bambini è divisa in varie zone anche a seconda dell’età, a partire dai 2/3 anni fino ai 12 riescono a trovare da divertirsi e poi ad accostarsi alla scienza in modo divertente. Ci sono infatti esperimenti scientifici, con l’acqua e le bolle di sapone, una parete per arrampicarsi, gli specchi deformanti, un terrario con il formicaio da vedere da vicino, una radio dove far finta di essere in onda, oltre ad un grande cantiere per giocare a fare i muratori, e altri percorsi per i bimbi più piccoli. Sopra la Città dei bambini, la Biblioteca de Amicis dei ragazzi ha un piano enorme tutto dedicato ai libri per bambini, e nei fine settimana organizzano letture e laboratori per i bambini divisi per fasce d’età. Al piano terra dello stesso edificio invece, il Museo della Scienza organizza mostre a tema e con una guida esperta vi porta alla scoperta del tema del momento! A proposito di scienza, a Genova si tiene ogni anno a fine ottobre/inizio novembre il Festival della Scienza, durante il quale si organizzano tante manifestazioni ed eventi in tutto il centro e il porto antico, con laboratori, esperimenti, molte cose carine, con l’intento di avvicinare i bambini e i ragazzi alla scienza.

Al Porto Antico ci sono anche le seguenti gitarelle: un giro della città con il trenino Pippo che parte proprio davanti all’acquario verso Piazza Caricamento, oppure il classico giro in battello del porto, che partono davanti all’acquario (sono disponibili anche gite di avvistamento cetacei, o collegamenti più lunghi con Portofino, Portovenere, San Fruttuoso di camogli e le 5 terre).

Qualche link per vedere al meglio le varie attrazioni proposte:

Galata Museo del Mare

Acquario di Genova

Porto Antico (per la Città dei bambini, la Biblioteca, il museo Luzzati, il museo dell’Antartide, la Biosfera)

Festival della Scienza

Trenino Pippo

Battellieri Genova (per i giri in battello)

Whale Watch (per il giro di avvistamento cetacei)

 

Palazzo ducale

Palazzo Ducale (una volta sede del Doge e ora palazzo dove si tengono mostre ed eventi culturali) si trova in Piazza de Ferrari e la indichiamo come tappa per bambini perché nei week end ci sono laboratori per bambini di diversa età (di solito al sabato sono per i bambini più grandi e la domenica per i piccini), a tema artistico, musicale, letterario. Sono molto interessanti, di solito sono al pomeriggio e durano un paio d’ore. A Palazzo Ducale inoltre si tengono le mostre pittoriche e fotografiche più importanti della città e noi siamo soliti andarci con Aurora che sembra piuttosto interessata, in particolare a quelle fotografiche e alle mostre che spesso hanno le audioguide per bambini (con racconti specifici).

Altro posto da visitare a Palazzo Ducale e molto interessante per i bimbi è la torre grimaldina, ovvero la torre del palazzo che ospitava le prigioni e l’avvistamento delle guardie. All’entrata danno un elmetto giallo da indossare, e poi si visita prima la torre panoramica (al chiuso, con vetrate da cui si vede Genova) e poi le prigioni, famose per aver ospitato Silvio Pellico e altri illustri prigionieri dei quali si possono ancora leggere le scritte. Per finire propongono un bel filmato che mostra la storia del Palazzo e della Torre.

Dentro al Palazzo c’è un bar ristorante all’entrata molto grande, e un bel posto al primo piano dove fare un bel brunch (di solito il biglietto combinato con la mostra di turno fa risparmiare parecchio).

Palazzo Ducale

 

Casa di Colombo, Mura del Barbarossa e Torri di Porta Soprana

Poco più avanti rispetto al Ducale, in piazza Dante, potete visitare la Casa di Colombo, una ricostruzione del XVIII secolo della casa in cui visse in gioventù il famoso esploratore, e in cui si possono vedere l’antico studio, mappe e libri antichi. Molto piccola, si visita in poco tempo.

Accanto alla casa di Colombo sorge l’antico chiostro di Sant’Andrea (libero), e poco più su si possono vedere le Torri di Porta Soprana, che rappresentavano l’ingresso alla città per chi proveniva da est, e sono visitabili in alcuni giorni dell’anno a cura di volontari. Vale la pena salire sulle torri per la vista sul centro storico e sul porto! Le mura del Barbarossa sono state erette nel XII secolo per difendere la città dalle mire espansionistiche dell’imperatore Barbarossa, da cui presero il nome… si possono ammirare dall’esterno e si possono percorrere lungo la via Ravecca all’interno della città.

Conviene controllare sul sito giorni e orari di apertura delle due attrazioni, che non sempre sono aperte:

Casa di Colombo

 


Teatro della tosse e Giardini Luzzati

Se siete a Genova in autunno/inverno potrebbe essere interessante per voi andare a vedere uno spettacolo per bambini al Teatro della Tosse (in pieno centro storico, da Salita santa Agostino). Di solito alle 15 iniziano dei laboratori per bimbi (connessi allo spettacolo che si va a vedere) e alle 16 lo spettacolo vero e proprio. Il cartellone degli spettacoli è sul sito, dal quale si possono anche prendere i biglietti online, e si può vedere l’età consigliata per ognuno. Di solito si tratta di fiabe, spettacoli musicali o di bolle di sapone, tutti molto coinvolgenti!

Vicino al Teatro ci sono i Giardini Luzzati, un bello spiazzo restaurato di recente dove si organizzano molti eventi, laboratori, merende per bimbi. A volte sono collegati agli spettacoli della Tosse ma spesso sono eventi a sé stanti, anche organizzati da associazioni sportive che vengono a fare dimostrazioni, oppure da ludoteche che organizzano laboratori.

Teatro della Tosse

Giardini Luzzati


Palazzi dei rolli

A Genova sono molto famosi i Palazzi dei Rolli, Patrimonio Unesco, che rappresentano palazzi di grande splendore fatti costruire dalle ricche famiglie genovesi all’interno del centro storico; il numero e il fasto di queste dimore hanno dato luogo ad un sistema di residenza nobiliare con un decreto del Senato che nel XVI secolo promulgò un elenco ufficiale dei palazzi. Lo stesso decreto obbligava però i proprietari a mettere a disposizione tali palazzi come alloggiamenti in cui ospitare le corti e le ambasciate in visita ufficiale. A seconda dell’importanza dell’ospite venivano scelte le relative dimore, più elevato il grado di nobiltà, più fastoso il palazzo. I Rolli sono appunto gli elenchi di questi palazzi, distinti in 5 diverse categorie a seconda delle caratteristiche e del tipo di dimora. Sono tutti palazzi storici, bellissimi, affrescati e ognuno con la loro particolare caratteristica, e sono disseminati in tutto il centro storico.

L’area compresa nell’iscrizione Unesco si estende anche ad una parte del centro storico che, attraverso Via Lomellini, Piazza Fossatello e Via San Luca, raggiunge Piazza Banchi, il cuore mercantile della città storica: su questo tratto si trovano alcuni degli esempi più significativi dei palazzi dei Rolli realizzati in età moderna nel tessuto medievale. I palazzi dei Rolli ancora oggi appartengono in parte a privati, mentre alcuni edifici sono diventati sedi di banche o uffici.

Almeno un paio di volte l’anno c’è l’evento chiamato “Rolli Days”, quando per un week end o un ponte intero, i palazzi dei rolli sono aperti alle visite gratuite e nei quali si svolgono eventi (musicali, pittorici, laboratori per bambini) che intrattengono tutta la famiglia! Via Garibaldi dovrebbe essere il punto dal quale partire, la strada dei Palazzi per eccellenza con Palazzo Tursi (il municipio), Palazzo Rosso e Bianco (musei), e altri Palazzi normalmente chiusi e sede di banche e altri uffici e che con l’occasione dei Rolli Days sono aperti e sede di eventi. Dopo Via Garibaldi, la strada naturale prosegue per Via Cairoli e Via Balbi, che formano l’insieme delle Strade Nuove anche queste incluse nel Patrimonio Unesco. In Via Balbi potete terminare la visita con il Palazzo Reale che ha anche un grande giardino esterno con fontane.

Visit Genoa

Palazzo Reale


Gite guidate per famiglie

A Genova sono molto attive associazioni che fanno tour guidati per famiglie o eventi/laboratori per bambini.

In particolare, l’associazione Creattivando in Via Garibaldi propone insieme con Teo & Bea laboratori per bambini di vario genere, dal fare la focaccia ai braccialetti di pasta, o manufatti tipici del Natale o della Pasqua, insieme con letture di storie e fiabe molto interessanti.

Le associazioni Explora e Mamma Cult invece, organizzano tour guidati veramente carini; in particolare la prima è più focalizzata su aspetti del centro storico e tematici o a tour fotografici), mentre Mamma Cult è dedicata alle famiglie e propone itinerari con o senza passeggino sia nel centro storico che in altre zone della città, oltre ad eventi particolari.

Conviene dare un’occhiata a tutte le proposte nei rispettivi siti web:

Teo e Bea

Creattivando

Explora

Mamma Cult


Botteghe Storiche Artigianali e Mercato Orientale

Sarà che quando viaggiamo con Aurora troviamo sempre interessante visitare i mercati locali, ma secondo me per chi viene con bambini a Genova non può mancare di fare una visita al Mercato Orientale, il mercato più grande per la vendita all’ingrosso e al dettaglio di prodotti alimentari. Si trova in via XX settembre, ed è al coperto, e presenta banchi di ogni genere alimentare, i miei preferiti sono quelli di spezie e frutta esiccata, di formaggi (veramente innumerevoli) e di fiori. Ci sono naturalmente i banchi del pesce, di frutta e verdura, di carne, etc.

Ancora più interessante è dare un’occhiata alle botteghe storiche genovesi. Nel 2011 è stato creato questo albo delle botteghe storiche, che devono avere determinate caratteristiche per potersi così definire, e consultando il sito si possono leggere tutte, farsi il proprio itinerario di visita, o prenotare visite guidate (tour delle botteghe).

Ci sono naturalmente ogni genere di “negozio” dagli storici caffè a farmacie, negozi di abbigliamento, fabbriche di cioccolato e pasticcerie, e anche trattorie, macellerie, negozi di timbri, librerie, argenterie e altro… ad essere onesti conosco parecchie di queste botteghe (soprattutto i caffè e le pasticcerie) ma non ho mai fatto un vero e proprio tour delle botteghe storiche, dopo averne letto è sulla lista come prossima attività!

Mercato Orientale

Botteghe Storiche


Spianata Castelletto in ascensore e Gelato

Castelletto è un quartiere residenziale genovese e il suo belvedere rappresenta una terrazza sulla città immancabile per chi visita Genova. L’ascensore (liberty) per arrivarci parte da Piazza Portello, appena usciti da Via Cairoli nel centro storico genovese. Arrivati si ha l’impressione di essere sospesi sulla città, con un panorama eccezionale sotto di noi… Fino al 1849 questo posto era occupato dalla fortezza Castelletto, che poi è stata appunto “spianata” dal popolo, in quanto poteva rappresentare una grave minaccia per la città in caso di attacchi nemici.

Se poi uniamo alla gita sul balcone della città un bel gelato da Don Nicola (siciliano famosissimo in città per le sue granite, gelati e brioche con gelato), allora a gita sarà completa!


Funicolare al Righi e Giardini del Peralto

Un’altra piccola ma affascinante gita dal centro di Genova è quella per arrivare alle alture del Righi con la funicolare che parte da Largo Zecca (sempre in fondo a Via Cairoli). Il mezzo di trasporto è già di per sé affascinante, e in più all’arrivo della funicolare si trova il piccolo Osservatorio Astronomico (con qualche gioco in giardino), a pochi passi il Parco Avventura del Righi e i Giardini del Peralto (una passeggiata nei boschi costellata da attrezzi ginnici).

Più in su ci sono i forti, le antiche fortificazioni genovesi, dei quali il più facilmente raggiungibile e in buone condizioni è Forte Sperone, interessante farci un salto. Se siete interessati a più percorsi in collina sui forti, date un’occhiata al sito sottostante per la mappa dei forti e tutti gli itinerari.

Parco Avventura

Osservatorio

Forti di Genova


Villetta di negro e museo di arte orientale

Villetta di Negro è un parco pubblico che rappresenta un’oasi di verde in pieno centro, vicino a Piazza Corvetto. Per me rappresenta un posto speciale perché mia nonna mi ci portava spessissimo da bambina (lei sostiene su mia richiesta), e io mi perdevo nei sentierini, a dar da mangiare ad anatre e oche, mi piaceva andare per grotte e dietro la cascata… insomma era il mio parco preferito pur non avendo giochi veri e propri all’interno.

La villa è sede del Museo di arte orientale Chiossone, anche questo uno dei miei musei preferiti da bambina, che raccoglie opere e capolavori cinesi e giapponesi raccolti da Edoardo Chiossone nei suoi numerosi viaggi in questi Paesi e poi lasciati al Comune di Genova in eredità.

Musei di Genova

Quasi di fronte dall’altra parte di Piazza Corvetto, ci sono i Giardini dell’Acquasola, anche questi giardini restaurati da poco in uno spiazzo molto grande in pieno centro. Hanno tanti tanti giochi per bambini all’interno, e spesso le associazioni locali organizzano merende o altri eventi per bambini.

Se ti è piaciuto il nostro articolo (e se sei arrivata/o fin qui vuol dire di sì!), registrati al nostro sito, così non ti perderai le newsletter quindicinali e avrai accesso ai contenuti speciali per gli utenti registrati! www.globetrottingkids.com/it/utenti/registrati


Se poi state a Genova per più tempo e volete avere idee di gite fuori porta o di cosa fare in città, eventi, etc, potete far riferimento all’ottimo sito (che ha anche pagina e gruppo su FB) di 101 Gite in Liguria

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!