GlobeTrottingKids

Per il periodo estivo, quando non viaggiamo, abbiamo ospiti da noi ragazze alla pari provenienti da diversi Paesi del mondo per stare con Aurora e fare un'esperienza multiculturale pur stando a casa… Quest’anno la nostra Nuria, che viene dalla Catalogna, regione spagnola, ci ha cucinato una buonissima tortilla che vogliamo condividere con voi, come piatto semplice e gustoso!

 

La Tortilla è un piatto della tradizione ispanica diventato molto popolare, e che essendo molto versatile, può essere mangiata a pranzo, a cena o addirittura come spuntino a merenda. Molto semplice da preparare, in circa 45 minuti avrete un’ottima cena!

Naturalmente Nuria l’ha preparata con Aurora che si è divertita a tagliare patate e mescolare uova ed altri ingredienti… e a proposito:

Ecco gli ingredienti per un’ottima Tortilla (noi ci abbiamo mangiato in 4 persone):

Obbligatorio: 1kg di patate gialle, 300gr di cipolle dorate, 5 uova, olio di oliva e sale.

Facoltativi: ci si possono aggiungere anche questi altri ingredienti a proprio gusto… peperoni a pezzetti o pancetta, o anche spezie (maggiorana, rosmarino, salvia).

Come fare la Tortilla tradizionale spagnola:

Occorre preparare le patate e le cipolle facendole a pezzetti (a listelli, a fettine, come vi piacciono), dopo averle sbucciate e lavate.

Nel frattempo si mette l’olio in una grande padella facendolo scaldare finché non raggiunge un’alta temperatura. A questo punto dovete versare le patate in pezzi e le cipolle e farle cuocere per circa 6/7 minuti finché non le vedete dorate e croccanti all’esterno e morbide all’interno (sentire con la forchetta).

Le uova vanno intanto mescolate in un recipiente con un po’ di sale, e a questo punto si aggiungono alle patate e cipolle (che avrete scolato in un colino per togliere l’olio in eccesso). Il composto si mette di nuovo in padella con un pochino di olio caldo (il diametro della padella dovrà essere di circa 23cm), e si fa cuocere per circa 10 minuti a fiamma bassa.

Trascorsi i 10 minuti, con l’aiuto di un piatto piano occorre girare la nostra tortilla per farla cuocere dall’altro lato, e dopo altri 10 minuti a fiamma bassa sarà pronta per essere servita!

In estate è un piatto che si può benissimo mangiare freddo, si conserva bene in frigorifero per uno o due giorni.

Un’aggiunta: insieme alla Tortilla Nuria ci ha servito insieme il classico Pan y Tomate catalano, la versione della nostra bruschetta al pomodoro! Si tratta di fare a fette i nostri libretti all’acqua, e strofinarci sopra mezzo pomodoro molto maturo… infine spolverare con un filo d’olio e sale e abbiamo uno snack che accompagna la nostra cena.

 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!