GlobeTrottingKids

Quando siamo andati in Giappone, data la nostra passione per il sushi, abbiamo fatto un mini corso di cucina per poterlo imparare... Così a Tokyo abbiamo preso un'escursione che comprendeva la visita al mercato del pesce (il più grande del mondo), e a seguire un corso con uno chef in una scuola di cucina per imparare a fare il sushi (di vario genere). L’escursione è terminata con un bel pranzetto a base dei nostri sushi!


Intanto andare al mercato del pesce e' già stata un'esperienza unica, camminare tra i banchi pieni di pesce di ogni genere, vedere i tonni giganteschi, sceglierci il pesce per il sushi...

Poi siamo andati a piedi alla scuola di cucina dove vanno anche gli chef a imparare o migliorare l'arte di fare il sushi, e, provvisti di tutta l'attrezzatura e del pesce, riso e altri ingredienti, abbiamo proceduto per fasi e per tipologia di sushi ad ascoltare il maestro (che parlava solo giapponese e poi veniva tradotto dalla nostra guida), e poi a fare noi da mangiare.

Ingredienti:
- pesce super fresco
- riso giapponese (detto Kome) cotto a vapore
- aceto di riso
- fogli di alga Nori
- wasabi
- zenzero a fettine marinato
- salsa di soia
- ingredienti desiderati per la farcitura dei maki e temaki (come cetrioli, avocado, erbette, filadelfia, surimi, frittatina, gamberi…)

Attrezzatura:
- Coltello super affilato, Squamatore, Forbici da cucina e pinzetta per sfilettare il pesce

- Stuoina di bambù

Prima fase – sfilettatura del pesce) In questa fase occorre rispettare una certa sequenza.... Innanzitutto eviscerarlo, poi tagliare le pinne, squamarlo (dalla coda alla testa e possibilmente sotto l’acqua corrente), poi si eliminano le branchie e la testa, si procede quindi a separare il pesce stando bene attenti a togliere tutte le lische e finire con le pinzette per le spine più piccole. A questo punto il pesce si può tagliare in fette della grandezza corrispondente a quelle che vanno sopra il nigiri.

Seconda fase – Nigiri) Per poter procedere con il sushi, il riso deve già essere stato preparato (noi l’abbiamo già trovato pronto), cotto a vapore e mescolato con aceto di riso in modo che sia scivoloso al tatto. Ci si bagna le mani nell’aceto di riso, altrimenti il riso si appiccicherebbe tutto, e si fanno delle palline ovali di circa 20/25 gr di riso, quanto un piccolo pugnetto, facendo vari movimenti con mani e dita per schiacciarlo in modo che rimanga compatto e di forma rettangolare (ma senza schiacciarlo troppo altrimenti rimane troppo duro), si mette il wasabi desiderato (a seconda di quanto piccante e saporito lo volete) in cima e sopra ancora la fetta di pesce e si dispone nel piatto. Solitamente si fanno una coppia di nigiri a pesce, e si dispongono vicino allo zenzero e alla salsa di soia.

Terza fase – Futomaki) per fare i rotoli di alga, occorre stendere il foglio di alga Nori sullo stuoino di bambù (con la parte lucida contro lo stuoino), poi disporre il riso (circa 100gr) in un piccolo strato sopra l’alga (lasciando i bordi liberi), e dentro si mette il wasabi e gli ingredienti voluti, come tonno e avocado, salmone e Filadelfia, surimi etc). Si arrotola il tutto prendendo la stuoia, e cercando di compattarlo bene facendo aderire i bordi dell’alga tra loro. Quando si è formato il tubo di alga si procede a tagliarlo in fettone (con il coltello bagnato di aceto di riso) per avere i 12 futomaki circa che dovrebbero essere la vostra porzione.

Per ultimo – Temaki) Infine, abbiamo fatto i temaki, coni di alga ripieni di riso e pesce più altri ingredienti. Questi si fanno a mano avvolgendo metà foglio di alga Nori ripiena di riso (circa 40gr) più gli altri ingredienti, come un cono e incollandola in fondo attraverso l'aceto di riso.

Il nostro piatto era bellissimo e mangiarlo ci ha dato super soddisfazione!

Vedi anche il nostro diario di viaggio completo in Giappone:

Giappone Family: Zaino in Spalla Viaggiando in Treno con Bambini

e per la rubrica "Letture di viaggio":

Libri per Bambini sul Giappone

 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!