GlobeTrottingKids

Sono stata in Australia (e prima o poi ve ne parlerò) nel lontano 2000, 5 settimane tra Nord, Centro, Est e parte del Sud, e ho sempre avuto in mente di tornarci per andare anche nel selvaggio Ovest, la parte più amata dagli australiani stessi! Complice un'offerta della Qatar Airways, abbiamo deciso che questo è l'anno giusto...  Sarà un viaggio “on the road” in camper, alla scoperta dell'Australia sconosciuta… Qui vi racconto come ci stiamo organizzando, e l’itinerario di massima che ci siamo prefissati!

Intanto come dicevo, abbiamo preso i voli a gennaio (per agosto) appena letta l’offerta di Qatar… quindi voliamo da Milano Malpensa a Perth, con scalo a Doha, l’8 agosto, per rientrare il 1 settembre. Il costo del volo è stato 727 euro a testa, per un totale di 25 ore di viaggio (trascorriamo qualche ora a Doha di sera). In Western Australia c’è un fuso orario di 6 ore avanti rispetto all’Italia, ma arrivando alle 6 del pomeriggio (del giorno dopo rispetto alla partenza), prevediamo di prendere l’immancabile melatonina quando è l’ora giusta di andare a dormire e di sconfiggere così i problemi legati al fuso (che in effetti in questo modo non abbiamo mai avuto, neanche con Aurora). Per entrare in Australia occorre fare un visto online, al sito Immigrazione Australiana e dura 90 giorni; il passaporto ovviamente deve essere in corso di validità fino al termine del visto e si raccomanda di averlo valido per almeno 6 mesi. Il visto è gratuito, e una volta ricevuta conferma via email lo si deve stampare e portare con sé. Noi lo abbiamo già fatto, intanto vale 12 mesi quindi per non dimenticarci ci siamo portati avanti!

Altre cose da sapere prima di partire: l’Australia ha una convenzione con l’Italia per cui ai turisti italiani è garantita l’assistenza sanitaria pubblica di cui possono usufruire i cittadini australiani denominata Medicare, e le strutture sono di buon livello, ottimo nelle grandi città. Pertanto l’assicurazione medica non dovrebbe essere necessaria. Per quanto riguarda la copertura di rete mobile, sul sito Open Signal si può verificare la copertura in ogni nazione del mondo e in Australia c’è ovviamente buona copertura intorno alle grandi città, e sporadica nelle altre zone; mi aspettavo che proprio non ci fosse nelle zone interne e anche sulla costa, invece ogni tanto qualche “bolla” di copertura è segnalata (sulla costa est, molto più sviluppata e abitata, invece c’è copertura in abbondanza)… Vedremo! Occorre munirsi di adattatore per le prese australiane a tre fori (o comunque di un adattatore universale), mentre per la moneta si usa il dollaro australiano, AUD, e i soldi si possono cambiare in aeroporto, nelle banche e uffici cambio. 

Questo viaggio lo abbiamo subito pensato come un viaggio on the road, nella natura e nelle zone più sconosciute e selvagge del continente australiano… quindi quale migliore mezzo del camper per realizzare un bell’itinerario che ci consentisse la massima libertà di scelta delle destinazioni e di dove fermarci a dormire? Ci interessa anche compiere sia il percorso lungo la costa ovest per ammirare le spiagge, gli animali marini e i parchi nazionali, ma anche una parte del viaggio nell’outback in mezzo al deserto e ai canguri! Pertanto ci siamo messi alla ricerca del camper e ho trovato un portale che mette a confronto tutte le offerte di ogni compagnia che offre questo genere di servizio in Australia… in questo modo non ho dovuto confrontare tutti i tipi di camper e le condizioni in diversi siti! Il portale si è Vroom Vroom e mettendo le date, e la città di presa in consegna e ritorno del mezzo, vi propone tutte le possibilità. Ora, ci sono molti consigli che posso dare a questo riguardo:

  • Per guidare in Australia occorre la patente internazionale, vanno bene sia il modello convenzione di Ginevra sia modello Vienna. E’ obbligatoria, quindi la faremo all’ACI in tempo utile prima di partire;
  • La guida è a sinistra! Inoltre prima di noleggiare un mezzo occorre assicurarsi che il percorso da compiere (se andate nell’outback in particolare) sia su strade o piste percorribili da mezzi normali, altrimenti occorre il 4x4. Ad esempio la strada che facciamo noi è una pista percorribile anche da macchine o camper normali, mentre ho letto che nell’interno in zona Ayers Rock ci sono anche strade assolutamente non percorribili senza 4x4.
  • Molti camper non prevedono bambini come passeggeri. Non scherzo, in alcuni camper, generalmente i più economici e per tre persone come cercavamo noi, il seggiolino non ci sta e allora non lo possono affittare a chi ha bambini; infatti in Australia come da noi è obbligatorio l’uso di un seggiolino bimbi (fino ai 4 anni) o il booster per i bambini più grandi (dai 4 ai 7 anni). Sono molto fiscali in questo, anche con la prenotazione online vogliono sapere i documenti con data di nascita di tutti i passeggeri proprio per controllare che i passeggeri siano conformi alla legge. Pertanto, noi abbiamo dovuto cercare un camper che prevedeva la possibilità di stare tutti e tre seduti davanti (come cercavamo) e che potesse tenere un booster (che abbiamo affittato insieme al mezzo);
  • Bisogna leggere bene tutte le condizioni del noleggio e a tal proposito, abbiamo stipulato polizze di copertura assicurativa aggiuntive rispetto alla formula base per essere tranquilli di non avere franchigie, e che tutto sia incluso. Inoltre, abbiamo incluso un’assicurazione annullamento che copre tutta la cifra in caso di cancellazione prima della partenza.
  • Prendere il mezzo in una città e lasciarlo in un’altra (avevamo pensato di farlo per ridurre i km percorsi e pertanto riconsegnarlo a Broome) è stato impossibile, o meglio, troppo costoso. Ci sarebbe costato il doppio, provando con varie compagnie, e abbiamo desistito. Altrimenti avremmo probabilmente deciso di andare da Perth a Broome lungo tutta la costa, e poi lasciare il mezzo in quest’ultima, ma tra riconsegna in una città diversa e i voli aerei per il rientro, avremmo speso una cifra assurda! (Anche i voli interni in Australia sono costosissimi perché effettuati solo dalla Qantas).

Quindi, ricapitolando, abbiamo preso un bel camper da tre persone, sedute tutte davanti, e due letti dietro (uno matrimoniale e uno piccolo), cucinetta, seggiolino bimbi, GPS, tavolo e sedie per il campeggio, assicurazioni aggiuntive di vario genere, guidatore extra, e abbiamo speso 1.280 euro in totale per 18 giorni. Siamo abbastanza soddisfatti, rispetto all’Europa sempre un prezzo onestissimo!

Su Booking ho prenotato gli alberghi a Perth per le tre notti iniziali (che in realtà è un appartamento molto bello) e l’ultima prima di rientrare in Italia. Gli alberghi sono molto costosi e in media per una camera tripla in centro in una bella posizione si spende sui 120 euro a notte. Ma naturalmente stando pochi giorni in città (dove andremo a trovare anche amici!) volevo trovare una sistemazione centrale e vicina ai parchi e al fiume; ho comunque notato che anche se si è disposti a stare più lontani e in alberghi o appartamenti più modesti, la cifra non è significativamente inferiore, per cui visto che trascorreremo 18 notti in camper penso che ci meritiamo dei bei posticini nelle altre notti!

Tra voli, alberghi a Perth e camper come costi siamo sui 4000 euro, per tre persone. A questo costo andrà aggiunta la benzina e il cibo, più eventuali ingressi e visite.

Abbiamo quindi definito un itinerario di massima, tenendo in considerazione i seguenti aspetti:

  • Essendo inverno, a Perth ci saranno circa 18 gradi e per andare in spiaggia e godere di un clima ottimale, dobbiamo salire di latitudine e quindi dirigerci verso Nord dove comunque ci sono le zone che ci interessano maggiormente rispetto alla costa sud.
  • Non potendo riconsegnare il mezzo a Broome (unica altra cittadina nella costa di nord ovest) dobbiamo fare un percorso ad anello e allora vogliamo anche passare dal mitico outback (già visto durante il primo viaggio fatto in Australia quando sono stata anche ad Ayers Rock ma mai guidando noi!).
  • Con una bella mappa Michelin dell’Australia ovest, e con l’aiuto di varie guide (quelle che uso sempre, National Geographic e Lonely Planet) e supporti online di diari di viaggio in questa particolare regione (trovati a dir la verità pochissimissimi in fai da te), abbiamo delineato quelli che ritenevamo fossero i punti fermi, ovvero i posti che non volevamo mancare di vedere… Parchi nazionali, spiagge, cittadine, deserti, animali sia terrestri che marini, insomma tutto quello che nella tabella sotto rientra nella colonna “In breve” e “Descrizione”.

Ecco quindi il nostro itinerario di massima, dove ho calcolato con l’aiuto di Google Maps i km da percorrere e le ore che occorrono… Ho anche copiato la mappa da Google Maps per avere una visuale dell’itinerario complessivo!

GiornoIn breveDescrizione più dettagliataKM/oreDove dormiamoHotel/Camper
Giorno 1 arrivo a Perth alle 18 locali     Perth aeroporto Baileys apt
Giorno 2 Perth Kings Park - Subiaco for dining   Perth Baileys apt
Giorno 3 Perth Caversham Wildlife Park (nord di Perth)   Perth Baileys apt
Giorno 4 Nat High 95 (outback) prendere camper e strada fino a Mt Magnet 580km/6h 15m Mt Magnet/New Norcia camper
Giorno 5 Nat High 95 (outback) NH 95 fino al parco Karijini 791km/8h 20m Parco Karijini camper
Giorno 6 Karijini NP visite parco, sentieri, e strada verso Broome   Parco Karijini camper
Giorno 7 trasferimento a Broome NH 95 + NH 1 per Broome 942km/10h 20m Broome camper
Giorno 8 Broome Cable Beach, cittadina   Broome camper
Giorno 9 Eighty mile beach Eighty mile beach 237km/2h 48m Eighty mile beach camper
Giorno 10 Port Headland Eighty mile beach + Port Headland 376km/ 4h Port Headland camper
Giorno 11 Exmouth trasferimento a Exmouth 780km/9h 30m Exmouth camper
Giorno 12 Cape Range NP Cape Range NP, Coral Bay, snorkeling   Exmouth camper
Giorno 13 Ningaloo Cape Range NP + Ningaloo coast 153km/2h 40m Ningaloo camper
Giorno 14 Shark Bay Shell Beach, Shark Bay 512km/6h 30m Shell Beach camper
Giorno 15 Shell Beach, Shark Bay, Hammelin pool Shell Beach, Shark Bay, Hammelin pool   Shark Bay camper
Giorno 16 Monkey Mia visita a Monkey Mia 70km/1h 15m (+ritorno) Shark Bay camper
Giorno 17 Kalbarri NP Kalbarri NP, Murchinson River 281km/3h 30m Kalbarri NP camper
Giorno 18 Pinnacles desert Pinnacles desert 338km/4h Pinnacles desert camper
Giorno 19 Yanchep NP Yanchep NP 150km/1h 40m Yanchep NP camper
Giorno 20 Swan Valley Swan Valley (day out)   Park camper
Giorno 21 Perth arrivo a Perth e restituzione camper, visita Perth   Perth Peninsula H
Giorno 22 Perth e volo da Perth alle 23.30 South Perth e poi aeroporto verso sera   aereo  
Giorno 23 arrivo a Milano        

In Australia si può campeggiare ovunque, quindi non necessariamente occorre trovare aree attrezzate, per quanto quando andremo nell’outback sarà necessario anche per trovare aree di servizio e distributori per compare benzina, acqua e cibo! A questo proposito, prima di partire da Perth, dovremo necessariamente equipaggiarci con taniche aggiuntive di carburante, tanta acqua e cibo per eventuali imprevisti che non ci facciano arrivare alla prima area di sosta attrezzata. Prima di partire voglio anche fare una check list delle cose da portare che possono essere utili in campeggio (per esempio torcia, coltellino svizzero, etc). Sulla costa potremo anche fermarci a dormire nel nulla assoluto… trattandosi di zone veramente poco turistiche e poco abitate in generale, ho l’aspettativa che ci godremo la natura e il silenzio in modo particolare.

Iniziamo il nostro itinerario con due giorni totalmente on the road nell’outback, dove ho individuato una sola area attrezzata con cibo e carburante, a circa 600 km da Perth, nella zona di Mount Magnet, sede di una missione benedettina e che sarà la nostra prima tappa. Dopo raggiungeremo un parco, il Karjini, il più famoso e selvaggio della Western Australia, in cui pensiamo di fare un po’ di passeggiate tra le foreste, fiumi, cascate e piscine scavate nella roccia, e avvistare animali (se non ci sono bastati i canguri saltellanti lungo la strada il primo giorno!). A quel punto ci trasferiremo a Broome, con un ultimo lunghissimo trasferimento e saremo finalmente al caldo! Qui inizieremo a prendercela con più calma, perché ci sono più attrazioni e zone da visitare, a partire dalla stessa cittadina di Broome, molto famosa tra gli australiani, la spiaggia di Cable Beach, considerata una perla dei Mari del Sud, e quella di Eighty Mile Beach lunga appunto 80 miglia e totalmente deserta. Scendendo verso il promontorio di Exmouth, ci sono vari parchi da visitare e spiagge di coralli e conchiglie, e varie attività come vedere le tartarughe marine a Turquoise beach, fare snorkelling sulla barriera corallina più famosa al mondo a Ningaloo, vedere gli squali a Shark Bay, e infine Monkey Mia, l’isola dei delfini, che si possono avvicinare insieme ai ranger. Da qui scenderemo sempre lungo la costa e torneremo in una zona climatica decisamente più fresca, andremo prima al parco Kalbarri e al fiume Murchinson, con le balene da avvistare sulla costa. Dopo di nuovo deserto ma questa volta il Pinnacle con le sue formazioni rocciose a forma di pinnacoli, e il parco Yanchep, famoso per i koala! Tornando a Perth pensiamo di fermarci molto vicino alla città come ultima tappa nella valle di Swan, conosciuta per la sua bellezza naturalistica, e infine tornare in città per riconsegnare il camper e accomiatarci da questo splendido continente (non prima però di un bel riposo e una bella lavata presso un hotel bellissimo sul fiume!).

Insomma ci aspettiamo un viaggio avventura in posti incontaminati del mondo, dove la natura regna ancora sovrana e dove il turismo non è arrivato e potremo goderci quiete e libertà… Speriamo di vedere tanti animali diversi, tra koala, canguri, wallaby, scimmie, e delfini, balene, squali, coralli… e infine, di incontrare aborigeni e australiani che sono persone ospitalissime e gentili! Vi sapremo dire a settembre se tutto ciò si è avverato!

Se ti è piaciuto il nostro diario (e se sei arrivata/o fin qui vuol dire di sì!), registrati al nostro sito, così non ti perderai le newsletter quindicinali e avrai accesso ai contenuti speciali per gli utenti registrati! www.globetrottingkids.com/it/utenti/registrati

Leggete anche il mio articolo su Libri per Bambini sull'Australia!

Ora che siamo tornati, ho scritto i seguenti articoli sulla base della nostra esperienza effettiva di viaggio! Eccoli:

Cosa Visitare a PERTH e Dintorni: la Nostra Esperienza e i Consigli di una Famiglia Locale! 

Come Organizzare un Viaggio in Camper a Spasso per l'Australia, Esperienze e Consigli Pratici!

Diario di Viaggio in Australia: un’Avventura in Camper tra Deserto, Spiagge, Barriera Corallina, Parchi Naturali e Tanti Animali!

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!