GlobeTrottingKids

Il Cilento è la regione della Campania a sud della costiera amalfitana che si estende dalla fine del golfo di Salerno fino al confine con la Basilicata. Poco conosciuto al nord, la zona ha un mare eccezionale, grazie alle numerose riserve marine lungo la costa, luoghi interessanti da visitare (in particolare, i resti delle colonie greche di Paestum e Velia), cittadine raccolte e pressoché intatte, cibo tradizionale squisito come la vera mozzarella di bufala… insomma ha tutto quello che possiamo desiderare per un viaggio che unisce relax, buon cibo, posti interessanti da vedere, e proprio per questi motivi è anche un posto molto adatto a vacanze in famiglia con bambini!

Il Cilento si può raggiungere in areo con un volo per Napoli, per poi prendere il treno o un’auto o noleggio. Per essere più flessibili e comodi, noi ci muoveremmo in auto, arrivando direttamente da Genova. Per apprezzare al meglio tutta l’area, io farei base in due posti differenti in modo da non fare troppa macchina ogni giorno; i due posti in cui fare base qualche giorno potrebbero essere Santa Maria di Castellabate più a nord, e Marina di Camerota più a sud. In entrambe le località vi sono numerose disponibilità di hotel, appartamenti, e camping con tutti i servizi, spiaggia privata, piscina in alcuni posti, tutti molto adatti a famiglie con bambini! Inoltre vi consentono di stare magari mezza giornata in relax e dedicare l’altra mezza giornata alle visite per non fare un tour de force…

Luoghi di interesse lungo la costiera cilentana:

  • Visitabili da Santa Maria di Castellabate

La prima località di interesse che si incontra da nord è Paestum, la vecchia Poseidonia, in cui tre templi greci sono ancora in buone condizioni e possono essere visitati.

Nello stesso giorno si può visitare Agropoli, una cittadina a strapiombo sul mare da non perdere sulla costa della Cilento. La cittadina è medievale con il castello aragonese e una porta di ingresso alla città, con il centro storico medievale, e una vista fantastica dall’alto sul porto e sulla baia. Per una pausa pranzo o merenda, la piazza Vittorio Veneto offre molti caffè e bar molto carini.

Anche Torchiara, nell’interno, meriterebbe una visita. Sempre una cittadina medievale situata su una collina ma un pochino nell’interno non sul mare.

Castellabate e la sua costa:

Santa Maria è famosa per le spiagge bianche di sabbia fine, San Marco per essere un paese di pescatori, Ogliastro Marina è un paesino molto carino raccomandato per i ristoranti di pesce ottimi, mentre a Punta Licosa si possono fare numerose passeggiate e addirittura la salita al monte Licosa (raccomandata anche per famiglie con bambini). In questa zona in cui farei base i primi giorni ci sono insomma tantissime cose da fare, sia per relax, per attività e per serate tra ristorantini e visite. Castellabate è un altro paesino molto bello dichiarato Patrimonio dell’umanità, ha un castello da visitare, e un centro storico con tante viuzze a labirinto. A Santa Maria inoltre, c’è un grande parco (Villa Matarazzi) dove organizzano tante attività ed eventi.

Acciaroli – un paese ancora autentico e di pescatori, Acciaroli è diventato famoso grazie ad Ernest Hemingway che qui ha scritto “il vecchio e il mare”, romanzo nato dall’incontro con un pescatore Antonio Masarone. Il paese ha ancora uno spirito genuino ed autentico, un centro storico bello e spiagge con un mare eccezionale, sempre inserite nella lista della Guida Blu. Per pausa pranzo o relax ci sono tanti bar e ristoranti lungo la passeggiata a mare… Molto interessante per i bambini il Museo vivo del mare in località Pioppi, sotto Acciaroli, per la possibilità anche di interagire con alghe, pesci e crostacei nella Vasca tattile.

  • Visitabili da Marina di Camerota

Velia e Marina di Ascea: Velia è un altro sito greco, una antica cittadina ben conservata con la sua acropoli, la porta di ingresso alla città, e la torre; si possono prenotare anche visite guidate per famiglie. Marina di Ascea è invece situata in fondo alla valle di Velia, e ha 7 km di spiaggia bianca e fine che al di fuori dei mesi di luglio e agosto è praticamente deserta; molto adatta per bambini perché ha i fondali che digradano dolcemente. Per chi intende camminare e fare passeggiate, la Valle di Velia ne ha tantissime da fare, con varia difficoltà.

Un’altra bella escursione è all’Oasi della Diga Alento, a circa 15 km da Ascea (Vai al sito), interessante per il birdwatching, le attività per bambini comprensive di giochi, animazione, visite, lezioni di equitazione, tiro con l’arco, giri in battello o pedalò o canoa. Una pausa verde vicino al mare e alle città!

Pisciotta e Marina di Pisciotta: Pisciotta è una cittadina medievale arroccata sul mediterraneo, il cui centro è solo pedonale (per la gioia di chi ha figli!), e non essendo molto turistica ha preservato le tradizioni e l’aspetto del tipico borgo italiano. Nella piazza centrale ci sono ristoranti e pizzerie, ho letto che la pizzeria I tre gufi è super consigliata sia per la pizza ma soprattutto per la terrazza da cui si gode un panorama meraviglioso, e al mercoledì c’è un mercato in piazza. A Marina di Pisciotta si può arrivare con una camminata di circa 1 km, oppure prendendo l’auto, mare sempre bellissimo soprattutto nel tratto verso Capo Palinuro.

Palinuro: Palinuro e il suo capo sono uno dei punti più scenici in Cilento, con le scogliere e le formazioni rocciose sul mare (come l’Arco naturale nella foto). Sono consigliate le escursioni in barca alle grotte (la più famosa è la Grotta Azzurra), alcune delle quali solo raggiungibili dai sub. Il mare qui è stupendo, con la famosa Baia del Buondormire che ricorda i caraibi.

Marina di Camerota: cittadina di pescatori molto viva, è stata una delle prime ad offrire hotel e case vacanza e per questo adesso è un buon posto dove cercare appartamenti e hotel con tanti servizi. C’è un bel porto turistico con un’atmosfera tranquilla (e la statua di Padre Pio che veglia sulla città), mentre Camerota città è una città medievale che si erge sulla collina dietro la Marina. La zona rimane vicino al Parco del Cilento, in cui si possono fare mille passeggiate, o cercare calette e baie in cui fare il bagno in solitaria in luoghi molto belli come Baia degli Infreschi, Cala Bianca o Marcellino. Le baie e calette sono accessibili in barca o a piedi, consigliate le escursioni con la coop Cilento mare che portano a visitare le grotte e le spiagge e poi tornano a riprendere i turisti (dai tre anni in su).

Scario: perla del Cilento del sud, Scario è vicino al golfo di Policastro, merita una visita anche serale per le varie attività mondane che organizzano in estate. Anche da qui partono varie escursioni in barca, e ci sono spiagge magnifiche.

Villammare è situata nel golfo di Policastro, alla fine del Cilento e quasi al confine con la Basilicata (si può fare anche una puntatina a Maratea), ci sono ancora le vecchie case del borgo marinaro insieme ai palazzi nobiliari sul lungo mare. La spiaggia è molto lunga e di sabbia, e arriva fino a Capitello.

 

Per chi ha bambini di almeno 6 anni, alcuni musei del cilentano potrebbero essere interessanti da visitare, soprattutto con visite organizzate dalla cooperativa Effetto Rete. I musei sono in particolare, il museo paleontologico a Magliano Vetere, il museo naturalistico di Corleto, e l’aerea archeologica di Roccagloriosa.

Segnaliamo anche le Grotte di Pertosa, raggiungibili dall’autostrada però molto nell’interno, che presentano vari percorsi di visita, il migliore per famiglie è il più breve di circa un’oretta, in cui si può anche andare con il passeggino. Contate un’oretta per raggiungerle dalla costa.

Dopo questo articolo di itinerario, mi è venuta troppa voglia di andare in Cilento, in tenda e auto e via!

Se ti è piaciuto il nostro articolo (e se sei arrivata/o fin qui vuol dire di sì!), registrati al nostro sito, così non ti perderai le newsletter quindicinali e avrai accesso ai contenuti speciali per gli utenti registrati! www.globetrottingkids.com/it/utenti/registrati

Leggi anche Costiera Amalfitana: una Settimana di Mare Relax e Paesini stupendi!

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!