GlobeTrottingKids

Questo breve itinerario, ideale per un we, associa la visita alla spettacolare Assisi ai piccoli borghi medievali che si trovano nelle vicinanze, particolarmente indicati per una visita con bambini soprattutto durante gli eventi primaverili/estivi  che piaceranno sicuramente ai bimbi:

 

  • SPELLO verso fine Maggio-inizio Giugno si tiene l’evento dell’Infiorata, potrete camminare su magnifici tappeti  e quadri floreali che si snodano lungo le vie della cittadina umbra!
  • BEVAGNA nell'ultima decade di giugno vi imbatterete in una delle più belle manifestazioni storiche di tutta l'Umbria: il Mercato delle Gaite. Personaggi in costume ripropongono antichi mestieri lungo vicoli e ambienti caratteristici, con degustazione di antichi sapori medievali e presentazione delle produzioni artigianali tipiche!
  • MONTEFALCO ad Agosto si tiene una manifestazione durante la quale le taverne, allestite negli angoli più belli della città, offrono la possibilità di degustare piatti tipici della cucina locale. Ai bambini piacerà sicuramente “la fuga del bove” a chiusura manifestazione!
DAAKMDurata
Assisi Spello 14 15m
Spello Bevagna 12 12m
Bevagna Montefalco 8 12m
  3445m

Come arrivare ad Assisi

In auto: potete parcheggiare nel parcheggio sotterraneo di P.zza Matteotti o P.zza Unità d’Italia, oppure vicino alla Rocca e al cimitero nei pressi di viale Albornoz. Assisi si trova  a circa 174 km da Roma, 173 km da Firenze, 239 km da Pescara, 269 km da Pisa e 255 Km da Bologna.

In treno: la stazione si trova a circa 5 km dalla città. Ogni 30 min partono autobus (potete comprare il biglietto nel chiosco della stazione a 1 Euro) per P.zza Matteotti o P.zza Unità d’Italia (20 min). Vi riporto a seguire alcune ulteriori info sui treni per Assisi: Foligno 20 min, Passignano sul Trasimeno 50 min, Perugia 30 min, Spello 9 min

Informazioni:
Umbria Mobilità - sede di Terni
tel. infopoint: 0744 492711 - 0744 402900
N° Verde: 800512141
Sito web: Umbria mobilità 

Assisi

La visita di città e paesi non è mai accolta con entusiasmo dai bambini ma, con i giusti accorgimenti la visita di Assisi potrà trasformarsi in una giornata apprezzata anche dai piccoli! Se poi effettuerete la visita a inizio maggio potrete imbattervi nella rievocazione storica che gli umbri chiamano Calendimaggio, durante la quale gli abitanti di Assisi e dintorni sfilano in abiti d’epoca e si sfidano in tornei medievali. Vai sul sito

Evitate di vedere “tutto” ma concentratevi su poche cose di maggior interesse, e in questo caso la visita alla Basilica di S. Francesco vale già di per se il viaggio ad Assisi. Una volta usciti concedete ai bimbi qualche corsa per le belle stradine della città: a est della Basilica imboccate via San Francesco che corre lungo il margine dell’Assisi medievale fino a Piazza del Comune. A sud di via San Francesco troverete vie ripide. Gradinate, che conducono alla porta della città e alle chiese periferiche; a nord est troverete invece vie molto suggestive e tranquille. Fate spesso delle soste magari per una bibita o un gelato e concedetevi qualche giro nei negozietti (lo so sono super turistici ma soprattutto alle bambine piacciono e un piccolo ricordo di questa visita non può mancare!).

Raccontate ai bambini la storia della vita di San Francesco così quando andrete a visitare la Basilica potrete divertirvi a cercare gli episodi della vita del santo negli affreschi di Giotto sulla vita di San Francesco che trovate nella Chiesa Superiore. Il ciclo degli affreschi inizia dalla parte destra della navata più vicina all’altare: dipinti intorno al 1296 sono in tutto 29. I bimbi si divertiranno a cercare l’affresco di Francesco che dona il suo mantello a un povero, Francesco che predica agli uccelli o Francesco che scaccia i demoni da Arezzo  … e mentre loro staranno facendo questa particolare caccia al tesoro, voi avrete il tempo di ammirare gli abbaglianti affreschi dipinti dal grande Giotto.

Dirigetevi poi verso la Piazza del Comune percorrendo via San Francesco per ammirare il tempio di Minerva con le sue 6 colonne corinzie e il frontone di un tempio romano del I secolo. E raccontate ai bimbi che nel XIII secolo questo tempio allora definito “casolino” (piccola casa) divenne di proprietà del comune che fece della zona inferiore una prigione!...e di quella superiore una camera di consiglio.

Altre visite sono quella del Duomo e della Basilica di Santa Chiara ma soprattutto non perdetevi la visita alla Rocca Maggiore (pare che Carlo Magno innalzò le prime mura difensive dopo aver conquistato la città), per arrivare percorrete le affascinanti strade medievali tra le più silenziose di Assisi! Dalla cima potrete godervi la fantastica veduta di Assisi, Perugia e la piana di Spoleto.

Spello

Spello, in pietra rosa, è una piccola città umbra facile da esplorare con i bambini dal momento che tutte le sue attrattive principali si trovano sulla via principale e in quelle laterali. Premesso che il fascino di Spello risiede in gran parte nell’incanto nel suo fulcro medievale con le sue stradine e i suoi vicoli, non perdetevi comunque la visita di Santa Maria Maggiore con gli affreschi che la decorano. Altri luoghi di interesse sono la Pinacoteca e le chiese di Sant’Andrea e san Lorenzo.

Se potete recatevi a spello verso fine Maggio-inizio Giugno quando si tiene l’evento dell’Infiorata! Si tratta di una manifestazione che si svolge ogni anno in occasione della festività del Corpus Domini (nona domenica dopo la Pasqua). Gli infioratori lavorano tutta la notte per realizzare questi magnifici tappeti  e quadri floreali che si snodano lungo le vie della cittadina umbra: potrete ammirare un percorso di circa 1,5 km caratterizzato dall’alternarsi di oltre sessanta diverse infiorate. E’ un tripudio di colori che i bambini apprezzeranno sicuramente!

Bevagna

Bevagna, caratteristica cittadina medievale circondata da antiche mura è un vero e proprio gioiellino umbro. La bellissima Piazza Silvestri, pedonale, è completamente medievale ad eccezione della fontana del XIX secolo, qui potrete visitare le due chiese di san Silvestro e san Michele che si fronteggiano sulla piazza e sono considerate trale più belle chiese romaniche dell’Umbria.

Oltre alla visita dei bei palazzi e delle chiese della città, non scordatevi di fare un giro con i bambini intorno alla cinta muraria, tutt’oggi in piedi quasi per l'intero perimetro.

Se poi avete la fortuna di capitare a Bevagna nell'ultima decade di giugno vi imbatterete in una delle più belle manifestazioni storiche di tutta l'Umbria: il Mercato delle Gaite. Durante questo evento personaggi in costume ripropongono antichi mestieri lungo vicoli e ambienti caratteristici, con degustazione di antichi sapori medievali e presentazione delle produzioni artigianali tipiche…i bambini si divertiranno a passeggiare per le strade della ittadina osservando gli artigiani al lavoro e assaggiando qua e la prodotti locali!

Montefalco

Montefalco, soprannominata  “la ringhiera dell’Umbria”, offre vedute splendide. Si raggiunge dopo aver compiuto un tragitto fitto di curve e tornanti, circondato da filari e vigne, aziende agricole, cantine, frantoi e agriturismi. E’ un labirinto di stradine medievali il cui accesso avviene proprio da una delle porte originali. Per raggiungere il centro storico c’è da salire attraversando una viuzza con antiche botteghe tessili ai lati che porta dritta alla piazza principale del paese, ganglio commerciale, sociale, politico e godereccio: tra palazzi comunali e botteghe artigianali.

Anche qui eventi e sagre non mancano, in particolare ad Agosto si tiene una manifestazione durante la quale le taverne, allestite negli angoli più belli della città, offrono la possibilità di degustare piatti tipici della cucina locale. Ai bambini piacerà sicuramente “la fuga del bove” a chiusura manifestazione nonché le gare e spettacoli che coinvolgono i quattro quartieri della città S. Agostino, S. Bartolomeo, S. Fortunato e S. Francesco. 

Leggi anche: Assisi e Cascata delle Marmore: Arte e Natura coi Bambini e Soldati Medievali, Cascate e Spiagge: Toscana e Umbria

 

 

Dove dormire:

Se siete amanti della vita all'aria aperta e del campeggio, ma contemporaneamente volete trascorrere le vostre vacanze comodamente, allora il glamping fa per voi. Se siete curiosi di saperne di più ecco il nostro racconto sul soggiorno che abbiamo fatto in Toscana, in provincia di Siena nella nostra fantastica Coco Sweet: quattro giorni alla scoperta di una bellissima zona della Toscana tra arte, cultura e natura #Assisi #Siena #Pienza #BagnoVignoni #Montepulciano #BagniSanFilippo #Orvieto....dovremo tornare....impossibile riuscire a vedere tutto quello che avremmo voluto!

 

 Glamping in Toscana visitando Assisi, Pienza, Bagno Vignoni e le Terme libere di Bagni San Filippo

https://www.gooutside.it/packages/toscana/

 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!