GlobeTrottingKids

Siamo stati in Vietnam da coppia senza figli, zaino in spalla e tutto fai da te, un dicembre di qualche anno fa. Da mamma, mi sento di consigliare il Vietnam come viaggio con bambini, come quasi tutta l’Asia si presta al viaggio non organizzato e le famiglie sono ovunque le benvenute… In generale, il Vietnam è un paese ormai molto sviluppato e turistico, sebbene non vi siano molti italiani (non ne abbiamo incontrato neanche uno in due settimane), si incontrano tantissimi turisti di altre nazionalità e il Paese offre moltissimo per il turista. E' molto facile organizzarsi, trovare alberghi, escursioni direttamente in loco, e lo paragonerei alla Thailandia in tal senso, per cui lo ritengo un viaggio fattibile con bambini di qualsiasi età. Noi siamo andati a dicembre, stagione ideale per il sud e il centro (caldo ma secco), e un pò freddino al nord - Hanoi (ma nell'ambito dei 18/20 gradi).

 

Organizzazione e consigli:

Organizzazione preventiva: le vaccinazioni non occorrono, e come situazione igienica è piuttosto buona (abbiamo evitato di bere l'acqua locale, e di mangiare cibi crudi o lavati con acqua locale, e siamo stati sempre stati bene). Per quanto riguarda i visti, abbiamo scelto il "visa on arrival", ossia ci siamo fatti fare la lettera di presentazione da parte di un'agenzia locale via internet (www.vietnamimpressive.com), pagando 20 dollari a testa con carta di credito. Occorre portarsi dietro una fototessera e la lettera stampata, e una volta arrivati in aeroporto si prende il visto in arrivo.

Voli aerei: abbiamo prenotato i voli su internet con la compagnia aerea Etihad Airline la tratta Milano - Abu Dhabi - Kuala Lumpur e con Air Asia (low cost asiatica) la tratta Kuala Saigon all'andata e Hanoi Kuala al ritorno. In questo modo abbiamo risparmiato parecchio rispetto a prendere il volo per Bangkok come fanno in molti, anche se il viaggio è stato un pò lungo... All’interno del Paese ci siamo mossi sempre in treno, prenotando le varie tratte prima di partire attraverso la vietnamimpressive, e ci siamo trovati bene. Abbiamo scelto le cuccette negli scompartimenti da 4, i treni sono normali, non troppo puliti (raccomando il sacco lenzuolo!), e comodi dal momento che ci siamo trasferiti con i treni notturni risparmiando tempo e alberghi per qualche notte.

Abbiamo prenotato tutti gli alberghi sul sito "www.hostelbookers.com", scegliendo la camera doppia con bagno in camera negli alberghi valutati migliori dai viaggiatori. Ci siamo sempre trovati bene, posti puliti, centrali e comodi, più o meno equivalenti ai due/tre stelle italiani. Il prezzo standard per la doppia era di circa 20 USD, e sul sito si paga il 10% di deposito con carta di credito, e il resto in albergo. Solo nel posto dove abbiamo trascorso tre giorni al mare abbiamo prenotato telefonicamente visto che non c'era altro modo.

 

Tappe principali del nostro viaggio in Vietnam da sud a nord:

Saigon: abbiamo alloggiato nella zona del district 1, molto comoda, alla guesthouse "Luan vu", molto semplice ma accogliente e ci siamo trovati benissimo. Attraverso loro abbiamo prenotato l'escursione nel Mekong di due giorni/1 notte, pagando circa 35 USD a testa. Saigon si visita benissimo in un giorno.

Delta del Mekong, escursione con Delta Adventure. Il trasferimento si fa in bus fino alla prima cittadina (Cai Be) e poi tutto in barca, si fa il classico giro tra i locali, il mercato galleggiante, i canali con le barche più piccole, e poi abbiamo scelto di trascorrere la notte in casa dei locali (che consigliamo moltissimo rispetto all'albergo!), dove abbiamo anche cenato. I due giorni sono stati molto belli!

Tunnel di Cu chi e tempio Cao Dai, escursione in giornata sempre con Delta Adventure. Si visita il tempio durante una funzione (molto suggestivo), e le zone di guerra con i tunnel scavati sotto terra a Cu Chi. Da fare se si viene in Vietnam.

Mare: con il treno notturno arriviamo a Nha Trang di prima mattina e ci trasferiamo al Jungle Beach Resort, un posto di cui avevamo letto su altri diari di viaggio e in cui abbiamo alloggiato tre giorni (facendoci prenotare anche il trasferimento in macchina dalla stazione di Nha Trang). Il "resort" è un posto molto spartano con i bungalows sulla spiaggia, un posto molto da viaggiatori zaino in spalla, su una spiaggia lunga e deserta, assolutamente lontano da tutto... a circa 60 Km a nord di Nha Trang (che invece è la località di villeggiatura turistica, costruita e bruttina). Lo consigliamo assolutamente anche noi, per qualche giorno di totale relax...

Hoi An: con un altro treno notturno da Nha Trang arriviamo di mattina a Danang, e ci trasferiamo subito in taxi a Hoi An, dove alloggiamo all'hotel Nhi Nhi (che consigliamo). Passiamo la giornata a Hoi An, un posto assolutamente di shopping, che consigliamo soprattutto a chi è interessato a farsi fare i vestiti su misura (i sarti sono bravissimi e in 24 ore fanno camicie, vestiti da uomo e da donna, e praticamente qualunque capo d'abbigliamento scegliate in qualunque modello e tessuto, a prezzi assolutamente convenienti). Hoi An sembra un grandissimo centro commerciale a cielo aperto, nel senso che sono tantissimi negozietti di souvenir

Marble Mountains e Huè: la mattina visitiamo le Marble Mountains, carine per le grotte enormi, che sono sulla via verso la stazione, e prendiamo il treno per Huè del primo pomeriggio. Il treno dura un paio d'ore ed è considerata la tratta più bella paesaggisticamente del Vietnam, per il panorama tutto sulla costa a strapiombo sul mare... Arriviamo a Huè e andiamo in taxi all'hotel Holiday, abbastanza carino e soprattutto comodissimo. Il giorno seguente giriamo con un tassista locale per i vari posti da vedere di Huè, la cittadella, la pagoda, e tre tombe. Le tombe ci piacciono molto, soprattutto sono molto belle dal punto di vista del paesaggio intorno, dei villaggetti che si incontrano lungo la strada... La cittadella imperiale invece ci delude parecchio, è quasi completamente distrutta, niente da spartire con la città proibita di Pechino!

Hanoi: arriviamo ad Hanoi con il treno notturno da Huè, e qui la temperatura cambia, è più freddo (circa 18 gradi), e il cielo è grigio... Vediamo tutto quanto in un giorno, in particolare la zona dedicata ad Ho Chi Minh, mausoleo, casa, museo, poi il tempio della letteratura, e la città vecchia con il lago e i negozietti. Alloggiamo all'asia palace hotel, abbastanza carino e comodo, centrale e pulito. Prenotiamo in un'agenzia locale l'escursione ad Halong Bay (due giorni/una notte) per i giorni seguenti, spendendo 55 USD a testa (il programma è per tutti uguale, in pratica cambia solo il tipo di barca).

Halong Bay: bus fino ad Halong City e poi si parte in barca per la baia, si visita una grotta molto bella, si fa Kayak nella baia e poi in barca per cena e notte. Il giorno dopo si riparte in barca e poi in bus si torna ad Hanoi. La baia è ovviamente molto bella, un sito Unesco stra meritato; da considerare che l'escursione è davvero molto turistica e la baia è piena di barche! Inoltre, due giorni sono forse un pò pochi, perchè il secondo giorno è quasi tutto trasferimento... Chi rimane tre giorni vede anche l'isola di Cat Ba con il trekking su un monte, che dicono sia bello, se avete tempo probabilmente vale la pena fermarsi di più.

Insomma il Vietnam con bimbi è assolutamente fattibile, carino come viaggio naturalistico e di persone, e per gli amanti dell’avventura zaino in spalla visto che tutto si può organizzare lì per lì!

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!