GlobeTrottingKids

Essendo svizzera per metà ci tengo molto a presentare un bel giro di questo Paese che oltre tutto per noi è anche vicino e comodo da raggiungere! Da un po’ sto pensando a come farlo, e cercando e studiando in rete ho trovato il sito web di Svizzera Turismo (al quale vanno i miei ringraziamenti per il bellissimo sito!) che ha ideato un Grand Tour del Paese, il quale permette di visitare tutte i luoghi principali e le attrazioni più interessanti. Ripropongo il giro in diverse tappe, ognuna delle quali è fattibile in week end lunghi oppure, per farle con più tranquillità, in una settimana. Volendo si possono unire i diversi percorsi per effettuare un viaggio più lungo. In questo primo articolo... da Lugano a Zermatt passando per Locarno, Bellinzona, Airolo e Bettmeralp!

In ogni articolo, presento una delle tappe con la descrizione dei posti e delle attrazioni più belle con particolare attenzione a quelle per famiglie e con bambini. Iniziamo quindi con il primo percorso:

Lugano – Zermatt passando da Locarno, Bellinzona, Airolo e Bettmeralp: km totali 284.

Questa prima tappa parte da Lugano, la cittadina il cui centro storico è pedonale e carino da visitare, con edifici lombardi, negozi di lusso (gioiellerie soprattutto) e di cioccolato nella principale Via Nassa, e adagiata sul lago con una passeggiata carina da fare nelle giornate di bel tempo. Il museo di arte moderna è molto attivo e spesso ospita interessanti mostre di vari pittori e scultori, mentre nel giardino di fronte ci sono sculture permanenti. Alla fine della passeggiata sul lago il Parco Civico è una bella zona verde in città che ha anche giochi per bambini (e gelaterie). Sul lago si possono fare gite con i pedalò o in barca. Lugano ospita inoltre varie manifestazioni tra cui il festival del jazz in estate, in Piazza della Riforma proprio centrale e fronte lago; tantissimi anni orsono ero andata a sentire Paul Simon suonare qui! La città è inoltre contornata da colline e a Montagnola c’è un piccolo museo di Herman Hesse che è veramente un gioiellino, ho assistito a letture nel giardino del museo molto suggestive. Per tutte le attrazioni ed eventi a Lugano, consultare il sito Lugano Turismo

Gite vicino a Lugano:

Morcote si trova dieci chilometri a sud di Lugano ed è famosa per gli edifici con porticato sulla riva del lago, risalenti in parte al tardo Medioevo. Altre attrazioni turistiche sono il palazzo chiamato Torre del Capitano, le dimore gentilizie e la chiesa di Santa Maria del Sasso; il parco botanico ed artistico fu allestito dal ricco commerciante di tessuti Arthur Scherrer ed è aperto al pubblico dal 1965. Vi crescono palme, camelie, glicini, oleandri, cedri, cipressi, alberi della canfora, eucalipti e molte altre piante, in mezzo ai quali si possono scoprire opere d'arte provenienti dalle culture ed epoche più diverse.

A Melide, sempre molto vicina a Lugano e al lago, si trova invece la Svizzera in Miniatura, un parco completo anche di parco giochi per bambini, che rappresenta le varie attrazioni svizzere come castelli, villaggi e cattedrali in miniatura. A Mendrisio invece, il Museo dei fossili ristrutturato dall’architetto Botta meraviglia sempre i bambini per la ricostruzione del sauro lungo 2,5m.

Lo zoo al Maglio si trova vicino al confine italiano a Ponte Tresa, ed è molto indicato come gita famigliare, ospita più di 100 animali e un bel parco giochi per bambini (vedere il sito Zoo al maglio ), mentre a Casa Gisoretta nel Malcantone si può addirittura fare Lama trekking! Per info visitare il sito Lama Trekking

Sempre vicino a Lugano, il Monte Generoso rappresenta una bella escursione con le sue Grotte dell’Orso (che hanno testimonianze preistoriche) e l’osservatorio astronomico. Ci si arriva con una ferrovia a cremagliera da Capolago e in cima ci sono vari sentieri e percorsi adatti a tutti. Le funicolari di Cassarate portano invece al Monte Brè, da cui si ammirano fantastiche vedute del lago e della città sottostante.

Lasciando poi Lugano, e andando verso Locarno, si può ammirare il Monte Tamaro, alto quasi duemila metri, e conosciuto per le escursioni in vetta e per la Chiesa di S Maria degli Angeli di Mario Botta (rinomato architetto ticinese). Segnalo inoltre che a Piazzogna, vicino Locarno, c’è un giardino botanico bellissimo e molto esteso, il Parco Botanico del Gambarogno.

Si arriva quindi a Locarno, una famosa località di villeggiatura svizzera situata sul lago Maggiore, con temperature miti tutto l’anno e un fascino mediterraneo. Locarno ospita il famoso Festival del Cinema internazionale. Da Cimetta, la montagna della città, si può ammirare una bella veduta sul lago, e si raggiunge la piattaforma panoramica con la teleferica progettata sempre dal Botta. I battelli turistici sul lago collegano Locarno ad Ascona e Brissago, la prima mondana e con numerose gallerie d’arte, e la seconda con un bel giardino botanico.

Si può anche raggiungere direttamente Locarno con la ferrovia da Stresa che passa da Domodossola, e attraversa le Centovalli in circa due ore, tra panorami mozzafiato… il sito è Centovalli A Locarno c’è un bel castello da visitare, che fu sede dei visconti locali, e ora ospita un Museo Archeologico.

Sul lago Maggiore, le due isole di Brissago hanno un parco botanico unico nel loro genere, con piante provenienti da tutte le regioni dell’Asia, Sudamerica, Australia e Oceania. Il parco è molto esteso e ci sono percorsi che illustrano la varietà di piante al visitatore, e anche una collezione di piante commestibili e officinali. Si arriva sulle isole con il battello da Locarno.

Dopo Locarno si visita Bellinzona, famosa in particolare per i castelli e le mura medievali dichiarate dall’Unesco patrimonio dell’Umanità! I castelli sono tre (Montebello, Castelgrande e Sasso Corbaro) e insieme alla Murata costituivano la difesa della città e risalgono almeno al 500 quando se ne hanno già testimonianze scritte. Anche il centro storico merita una visita ed è molto ben conservato. Per info su Bellinzona e le sue attrazioni, consiglio il sito Bellinzonese

Proseguendo verso nord dopo Bellinzona, si passa per Ambri, e una piccola deviazione porta ad una delle funicolari più ripide del mondo, dalla Leventina al Lago Ritom. Si tratta di una gita molto carina che porta ai laghi alpini della valle Piora, dove si trova una zona ricreativa e diversi rifugi e ristoranti con specialità ticinesi. La funicolare va una volta all’ora e porta circa 100 persone, per info consultare il sito Ritom

Si passa poi per il passo del Gottardo (non il tunnel) in corrispondenza di Airolo, lo storico passo con miriadi di curve e panorami molto belli, la strada Tremula appunto. Qui si trova persino il Museo del Gottardo; in cima al passo ci sono diversi belvederi e posti dove fermarsi per mangiare. Un posto carino da visitare con bambini è il caseificio Gottardo di Airolo, dove gli ospiti possono fare il formaggio sotto la guida degli esperti formaggiai e portarsi a casa il proprio formaggio!

Una piccola deviazione porta ad Andermatt, con la gola della Schollenen, pareti scoscese e un impetuoso fiume che scorre sotto la strada… Da Andermatt si può salire anche a Gemsstock, a quasi tremila metri, una perla sciistica della regione del San Gottardo. Si passa poi da Realp, dove un fantastico treno a vapore è stato conservato ed è tuttora in servizio, e si arriva al Passo del Furka, dove con un’escursione a piedi si può ammirare il ghiacciaio del Rodano. L’escursione a piedi dura circa 30 minuti, ed è un percorso didattico che attraversa 5 stazioni in cui vengono date molte informazioni sul ghiacciaio. Segnalo inoltre che in questa regione il “mondo d’acqua di Goschenen” offre trattamenti Kneipp alternativi prenotabili nella stagione estiva per uno o due giorni, immersi in scenari di ghiacciai e neve; per info vedere il sito Wasserwelten

Ma è a Bettmeralp che l’Unesco ha dichiarato patrimonio dell’Umanità tutta la regione dello Jungfrau Aletsch per la meraviglia e la maestosità del paesaggio. In effetto tutto il sito è straordinario e merita ben più di una visita, ci sono anche snow park per i bambini, le escursioni da fare al ghiacciaio Aletsch, i rifugi di montagna, parchi avventura indoor, stazioni sciistiche e varie escursioni estive ai laghi alpini, al ghiacciaio o in montagna. Per info sulla regione e sulle possibili attività segnalo MySwissAlps

Presso la stazione a valle della funivia Fiesch Eggishorn si trova il Parco faunistico dell’Aletsch dove vivono sia animali selvatici che domestici, come stambecchi, marmotte, pavoni, capre, oche, pony, maialini, conigli, porcellini e colombe. Rappresenta una bella gita soprattutto per i bambini che possono accarezzare gli animali e dar loro da mangiare.

Scendendo di nuovo verso Zermatt si passa da Briga, con il castello di Stockalper, in cui si possono visitare le cantine, le sale e il giardino, e anche la città di Briga con il suo centro storico. Infine, a Saas Fee si può fare una deviazione per entrare nel Padiglione del Ghiaccio Mittelallalin, il più grande del mondo e posto accanto al ristorante girevole più alto al mondo! Bisogna proprio vederlo per rendersi conto di cosa si parla, io ero andata con i miei genitori tantissimi anni fa e me lo ricordo bene ancora adesso, un’esperienza unica! Già arrivare con la funicolare sotterranea è un’esperienza, attraversare la grotta di ghiaccio è unico e poi il ristorante che in un’ora di giro consente di ammirare il panorama non ha veramente prezzo… Guardate il sito Saas Fee

Ed eccoci a Zermatt, ultima tappa del nostro primo viaggio in Svizzera!

Zermatt è la località di villeggiatura famosa soprattutto per essere ai piedi del Cervino e in più completamente pedonale. Ovviamente le sue sorti turistiche sono strettamente legate alla montagna, in inverno perché una stazione sciistica notevole e in estate per le possibilità di escursione praticamente infinite. Notevole la Gornergrat, una ferrovia a cremagliera che conduce fino alla cima a 3089 m di altitudine, offrendo uno straordinario panorama, il Museo Matterhorn, che ospita l’attrezzatura utilizzata in occasione della prima scalata del Cervino nell’anno 1865, che si concluse tragicamente, il Matterhorn glacier paradise ovvero il luogo più alto d’Europa raggiungibile in funivia (3883 m) con piattaforma panoramica e palazzo di ghiaccio più alto del mondo, la Gola di Gorner, un sentiero che si snoda tra stretti ponti e scale e scalate conduce nella stretta valle infine il Villaggio di Findeln, un antico insediamento Walser con una piccola cappella, qui si trovano le più elevate coltivazioni di segale della Svizzera a 2100 m di altitudine. Il sito turistico di Zematt è Zermatt

Nel prossimo articolo proseguiremo con la prossima tappa, da Zermatt a Losanna, seguiteci!!Se ti è piaciuto il nostro diario (e se sei arrivata/o fin qui vuol dire di sì!), registrati al nostro sito, così non ti perderai le newsletter quindicinali e avrai accesso ai contenuti speciali per gli utenti registrati! www.globetrottingkids.com/it/utenti/registrati

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
  • Nessun commento trovato

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!