GlobeTrottingKids

Abbiamo trascorso un bel fine settimana lungo a Parigi, approfittando del fatto che io ero là per lavoro e la famiglia mi ha raggiunto, quando Aurora aveva 2 anni! Parigi ha tantissime attività (sia all’interno che outdoor) da fare con bambini, quindi avevamo solo l’imbarazzo della scelta… La stagione (autunno) andava bene, non era ancora troppo freddo da non poter stare fuori, ma neanche caldo ovviamente, e comunque per me Parigi è affascinante e visitabile in qualsiasi stagione! Noi abbiamo optato per i visitare alcune delle bellissime attrazioni parigine, ma poi voglio elencarvi tutto quanto abbiamo letto di interessante da poter fare con i bimbi al seguito!

 

Organizzazione

Volo Air France Genova Parigi CDG, e poi bus e metro per arrivare in città! Per dormire, abbiamo affittato una casetta carinissima tramite il sito www.airbnb.com, nel quartiere di Saint German di Pres, molto carino a misura di famiglia, con tante stradine pedonali, mercati e negozietti, e vicino alla Senna. Per girare, abbiamo camminato molto o preso la metro per spostarci nei vari quartieri, anche girare con il passeggino si è rivelato piuttosto semplice.

Il diario del nostro fine settimana parigino!

Data l’età di Aurora (che aveva due anni) noi abbiamo optato per le seguenti attività:

  • Jardin de Luxembourg, un parco molto bello con all’interno un parco giochi, giostre, possibilità di fare giri con i pony, teatrini di marionette, e altro a seconda della stagione. Era infatti pieno di famiglie con bambini! Si trova vicino al Pantheon (per noi assolutamente da visitare) e abbastanza vicino alle isole sulla Senna.
  • Giro in Bateaux Mouches, ovviamente imperdibile per chi visita Parigi, è anche carino per i bimbi, che si rilassano e guardano la città dal fiume. Ci siamo andati dopo essere saliti sulla torre Eiffel, ma partono anche da altri punti lungo la Senna. Il giro dura circa un’ora ed essendo al chiuso, è adatto anche per giornate di pioggia o vento.

  • Jardin de Tuileries, tra il Louvre e piazza della Concordia, ha dei bei giardini, playground per bambini, e soprattutto la ruota panoramica che piace a tutti!
  • Museo di Storia Naturale: è veramente molto bello, l’highlight è la Galleria dell’Evoluzione in cui Aurora è rimasta letteralmente a bocca aperta e non voleva più andare via… impressionante davvero, un museo molto moderno e con animali iper realistici, è stato molto bello e istruttivo anche per noi grandi. Accanto al Museo c’è il Jardin de Plante, e un piccolo zoo.

  • Mercato dei fiori e degli animali a Ile de la Citè: ogni domenica si tiene questo mercato, proprio all’uscita della Metrò Citè, che oltre ad avere tante bancarelle di fiori, ha anche piccoli animali come uccellini, canarini, polli, galline, cagnolini e gattini… Ci siamo andati prima di visitare Notre Dame, e almeno abbiamo accontentato anche la nanetta.
  • Bus Tour: abbiamo anche fatto un bel giro in uno dei bus turistici che gira tutta la città, la compagnia si chiama Les Cars Rouges e i bus fanno fermate in tutti i punti più turistici, si può salire e scendere a piacimento per tutto il giorno… ci sono numerose compagnie che fanno lo stesso servizio.

Siccome abbiamo visitato altri posti per noi adulti, come Louvre, Museo d’Orsay, Pantheon, e altre chiese, non abbiamo potuto fare altre attività consigliate con bimbi, che qui vi propongo:

  • Acquario: non visitato per ovvie ragioni (siamo di Genova!), ma rimane proprio vicino alla torre Eiffel (nel palazzo Chaillott) e se i vostri bimbi amano il genere, dev’essere sicuramente carino.
  • Centre Pompidou: Aurora era piccina ma per i bimbi più cresciuti, il Centre Pompidou ha una sezione per bimbi (consigliata dai 6 anni) che dovrebbe avvicinare i bambini all’arte; inoltre, il centro stesso è a misura di bimbo e a seconda del periodo ci sono varie attività interessanti, da controllare sul sito internet.

  • Città della Scienza: secondo me meravigliosa, per bambini forse dalle elementari in avanti, propone esibizioni permanenti (su suoni, luci, energia, trasporti) e altre mostre temporanee. Si può anche visitare il sottomarino e una sfera gigante (Geode) appena fuori il museo.
  • Bois de Vincennes e Promenade Planteè: un’oasi verde dedicata soprattutto a chi vuole fare gite in barca, e passeggiare poi in mezzo ai fiori.
  • Le Catacombe: ebbene sì sembra un posto favorito dai bimbi, con grotte, stretti passaggi e cunicoli mezzi bui.

  • Mongolfiera al Parc Andrè Citroen: il biglietto è assolutamente ragionevole (12Euro per gli adulti e 6Euro per bimbi), e l’esperienza garantisce di essere memorabile… bisogna prenotare e chiamare in anticipo per la conferma a seconda delle condizioni meteo.
  • Jardin de Acclimatation (zona Boulogne): con spiagge, gabbie piene di uccelli, pony e persino cammelli (nei week end), giostre e marionette, sembra il paradiso per i bambini… E’ il parco preferito dai francesi.
  • Inoltre, ci sono varie caffetterie kids friendly: Les 400 Coups, Le Poussette Cafè, Le Petit Cafè du Monde Entier. Non le abbiamo sperimentate, ma abbiamo letto che ci sono angoli gioco per i bimbi, menu speciali, e anche posate/piatti per bimbi.

  • Come musei, un altro intrigante è il Museo della Magia (se i vostri bambini sono affascinati da Harry Potter), il Museo delle cere, e il Museo del Cioccolato. Questi secondo me se avete più tempo in città o se i vostri bambini sono particolarmente entusiasti del genere.
  • Naturalmente come gita in giornata proponiamo Disneyland Paris

Insomma come potete vedere Parigi ha tantissimo da offrire alle famiglie e ai bambini, vale sicuramente la pena di trascorrerci del tempo, anche una settimana, per godere appieno di tutte le meraviglie di questa città!!

Se vi è piaciuto il mio articolo, iscrivetevi al sito per ricevere le newsletter quindicinali con i nostri articoli più interessanti! www.globetrottingkids.com/it/utenti/registrati

 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!