GlobeTrottingKids

Siamo a Parigi per tutto il mese di agosto, grazie allo scambio casa (Come Funziona Lo Scambio Casa: La Nostra Esperienza Con HomeLink!), e abbiamo pertanto programmato qualche gita fuori porta tra cui Disneyland Paris, in cui volevamo assolutamente portare la nostra bimba di 6 anni! Abbiamo scelto di fare base a Parigi anziché trasferirci nei parchi ed ecco come ci siamo organizzati per andare a Disneyland in giornata.

 

 

Da Parigi ai parchi Disney in auto

Da Parigi, i parchi Disneyland distano circa 45 km e altrettanti minuti in auto.

Andare a Disneyland in auto e' molto semplice: dall'autostrada per Lille si seguono le indicazioni e arrivati lì c'è un enorme parcheggio (20 euro di tariffa per tutto il giorno, 15 se solo per il pomeriggio/sera). Dal parcheggio c'è un pochino di strada a piedi da fare e si arriva all'entrata dei due parchi; si fa prima il controllo di sicurezza degli zaini e poi l'entrata dove si fanno vedere i biglietti. Arrivando al mattino intorno alle 9.30, il parcheggio era deserto e non si fa nessuna coda per entrare. 

 

 

Da Parigi a Disneyland con i mezzi pubblici

Ai parchi arriva un treno, la RER A, dal centro di Parigi. Si deve quindi raggiungere in metro una stazione della RER A e poi scendere alla stazione di Marne la Vallee (costo: 6 euro a persona a tratta). Dal nostro appartamento parigino ad esempio, Google maps mi segnava circa 1 ora e 10 minuti di viaggio; la stazione e' vicinissima all'entrata dei parchi all'arrivo, pertanto non ci sono tratti a piedi da fare. Occorre consultare gli orari che variano anche a seconda del periodo. 

 

 

Orari dei parchi e informazioni sulle code

I parchi sono aperti con il seguente orario: 10-23 Disneyland e 10-20 Studios. In realtà, arrivando anche prima fanno entrare tranquillamente e le attrazioni sono già aperte, e la chiusura è intesa come ultimo giro delle giostre. 

Ad agosto, noi siamo andati un giorno feriale nella prima metà del mese a Disneyland, e poi un altro giorno feriale dopo ferragosto agli Studios. In entrambi i casi, arrivando alle 9.30 abbiamo potuto fare tutte le giostre tranquillamente senza tante code al mattino, aumentate invece nel pomeriggio, e poi di nuovo scemate la sera. In ogni caso, sfruttando bene la giornata intera, abbiamo fatto tutte le attrazioni che interessavano ad Aurora in entrambi i parchi! 

Noi siamo andati separatamente con Aurora, mentre l'altro è rimasto in città con il neonato, ma se andate insieme, potete fare il Baby Switch! Se un adulto va con il bimbo, all'uscita l'altro genitore può aspettarli e rifare l'attrazione di nuovo con il bambino senza rifare la coda... E' scritto ma quasi nessuno lo sa! 

Inoltre, guardate quali attrazioni hanno la possibilità del Fast Pass e andate subito alle macchinette apposite per ritirare il vostro orario, ricordando che si può fare solo un'attrazione alla volta! 

 

 

Costi e come prendere i biglietti per i parchi Disney 

I biglietti vanno presi online per risparmiare, sul sito ufficiale www.disneylandparis.com ! E bisogna consultare il calendario per capire quale biglietto vale a seconda del giorno in cui si vuole andare. Non bisogna indicare il giorno di entrata al momento dell'acquisto, ma se sapete già il periodo, dovete sapere il costo per pagare di conseguenza. Ad esempio, quando li ho presi per noi, c'erano tre fasce di prezzo diverse, e guardando il calendario ho visto che ad agosto, a seconda dei giorni, poteva costare in modo diverso. Noi abbiamo speso 56 euro a persona (sia adulto che bambino sopra i tre anni), mentre andando nei week end il prezzo sarebbe stato 72. Al di fuori di agosto e nei giorni feriali, sarebbe stato invece 42 euro. Inoltre,vi consiglio di fare il biglietto 1 giorno/1 parco, e' praticamente impossibile poter visitare entrambi i parchi in una giornata soltanto! 

Un'altra cosa importante da ricordare e' che i biglietti vanno stampati!! Non si può farli vedere dallo smartphone, e se arrivate senza stampa vi mandano in un centro apposta per farli stampare, con conseguente altra fila e perdita di tempo... 

 

 

Altri consigli per risparmiare soldi e tempo

Dentro il parco ci sono ovviamente tantissime opzioni per mangiare, ma visto che è consentito, ci siamo portati tutto da casa. Sandwich, acqua (a Parigi costa più della coca cola!), frutta e snack vari, il tutto in uno zaino (su certe attrazioni bisogna lasciarlo in appositi spazi, per poi riprenderlo alla fine). Sul posto abbiamo solo preso un gelato (alla bella cifra di 3 euro e mezzo, ma per il resto si può dire che siamo stati da mattina a sera inoltrata spendendo solo e soltanto il costo del biglietto d'entrata! Inoltre, si risparmia anche tempo: abbiamo sempre mangiato mentre eravamo in coda per le giostre! 

 

 

Insomma, a meno che non siate fanatici di parchi divertimento e vogliate dedicare giornate intere a Disneyland, l'opzione di andarci facendo base a Parigi per noi è stata ottima, e consente di risparmiare tanto. 

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
  • Nessun commento trovato

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!