GlobeTrottingKids

VIENNA….VISITA DEL CENTRO STORICO!

Oggi abbiamo dedicato l'intera giornata alla visita del bellissimo centro storico di Vienna percorrendo in tutto circa 8 km: Cattedrale di Santo Stefano, Ankerhur, Monumento dell'Olocausto e Greben…ecco il nostro racconto!

 

 

Come arrivare

Noi siamo venuti direttamente a piedi dall'albergo ma una buona idea può essere quella di prendere la metro arancione linea U3 oppure la linea rossa U1 e scendere direttamente a StephenPlatz.

 

Posti visitati

Cattedrale di Santo Stefano

Ankerhur

Monumento dell'Olocausto

Greben

 

Durata visita

Intera giornata

 

Prezzi dei biglietti

L'unica parte a pagamento è la visita della Cattedrale, noi abbiamo optato per il biglietto cumulativo che costa €13 per gli adulti e 2,9 euro per i bambini e permette di visitare:

L'interno della cattedrale

Le catacombe

La torre sud e nord

Il museo del tesoro

 

Voto di Gabriele

Le cose che più hanno colpito Gabriele sono sicuramente le catacombe con le urne contenenti i resti degli Asburgo e i teschi con le ossa delle persone qui sepolte. Al secondo posto c'è sicuramente la salita alla torre per ammirare il panorama.

La visita alla Cattedrale è iniziata con entusiasmo ma dopo una mezz'oretta l'attenzione è iniziata a calare. L'audioguida è utile ma le spiegazioni sono, a mio avviso, un pò lunghe per i bambini (del resto sono fatte per gli adulti!)

L’orologio è carino e se riuscite a essere lì per mezzogiorno potete vedere tutti i personaggi sfilare davanti ai vostri occhi…provate a indovinare chi sono! Se avete bisogno di un aiuto una targa sotto l’orologio vi può essere utile!

Il monumento dell’Olocausto ricorda le vittime ebree deportate durante il nazismo…preparatevi a dare spiegazioni ai vostri figli (soprattutto se piccoli e ancora ignari di questi eventi storici!)

 

Itinerario in dettaglio

Noi abbiamo iniziato il nostro percorso dalla JudenPlatz (metro arancione U3 – uscita Herreng) e da qui abbiamo proseguito a piedi…. ma andiamo con ordine!

La visita alla JudenPlatz è un salto indietro nel passato degli ebrei viennesi. Il Memoriale delle Vittime della Shoa è un cubo di cemento alto quasi 4 mt in cui sono rappresentati i libri di una biblioteca chiusa e i nomi dei campi di sterminio nazisti dove morirono gli austriaci. Qui potrete anche visitare (noi non lo abbiamo fatto per cui non so darvi un mio giudizio):

  • Museo Ebreo
  • Sinagoga del XXII sec
  • Museo degli Orologi (Uhrenmuseum)
  • Museo dei Giocattoli

Noi abbiamo quindi proseguito (tra una domanda e l’altra sugli ebrei e il nazismo) per l’Ankeruhr che si trova nel Hoher Markt (Mercato Alto) ossia la piazza più antica di tutta la città. Allo scoccare di ogni ora sfila davanti all’orologio un personaggio storico sulle note di una delle 12 melodie. Se però riuscite a essere qui per mezzogiorno li vedrete sfilare tutti: Marco Aurelio, Carlo Magno, Maria Teresa,..

Sicuramente curioso e divertente per i bambini.

Siamo quindi arrivati alla Cattedrale di Santo Stefano, simbolo di Vienna collocata nell’omonima piazza che sino agli inizi del XVIII sec servì (come potrete constatare visitando le catacombe) da cimitero. Non sto qui a dilungarmi sulla descrizione della Cattedrale ma vi scrivo un po’ di quiz e curiosità che potrebbero esservi utili per intrattenere i bambini:

  • Quanto è alta la torre sud? 136 mt
  • Quanti gradini bisogna salire per arrivare in cima? 343
  • Quanto è alta la torre nord? Solo 68 mt
  • Il tetto è rivestito da tegole in maiolica, sai dirmi quante? 230.000
  • Durante la seconda guerra mondiale la cattedrale venne danneggiata e la campana andò in frantumi. Le sue parti però vennero fuse insieme per ricostruire la Campana Pummerin che si può osservare da vicino salendo sulla torre.

Per quanto riguarda l’interno la cosa che ci è piaciuta di più è il pulpito gotico del 1515 di Pilgram con i rospi e le lucertole (simboli del male) che salgono lungo il corrimano ma vengono bloccati da un cane prima di arrivare in cima al pulpito!

Usciti fuori, quasi di fronte alla cattedrale c’è l’Haas-Haus, un moderno edificio del 1990 dalla facciata in vetro curvilinea….divertitevi a scovare le immagini della Cattedrale riflesse su questo moderno edificio! Ci siamo quindi diretti verso il Graben, uno dei viali più eleganti di Vienna, totalmente pedonale permette ai bambini di scorrazzare in totale libertà! Qui abbiamo ammirato:

  • La colonna della Peste con l’immagine del re in preghiera e di una vecchia che rappresenta la peste. La colonna fu fatta erigere da Leopoldo I come segno di riconoscenza per la fine dell’epidemia che flagellò la città nel 1679
  • La chiesa di San Pietro fondata (secondo la tradizione) da Carlo Magno
  • I bagni pubblici di Adolf Loos….a mio avviso niente di che ma sicuramente curiosi!

…consiglio culinario: non potete perdervi una fetta di torta alla pasticcerie Demel. Noi ci siamo presi una buonissima Sacher (circa 4 euro a fetta)

 

Dove dormire a Vienna

Noi abbiamo soggiornato presso il bellissimo hotel Stadthalle, un albergo dove tutto funziona un pò diversamente! L’eco-hotel Stadthalle è un albergo “a emissioni zero” molto speciale. Si tratta di un eco hotel che riesce a coprire il proprio fabbisogno energetico grazie allo sfruttamento delle pompe di calore, agli impianti fotovoltaici e ai pannelli solari, il tutto senza consumare energia fossile!

Grazie ai raggi del sole l’hotel autoproduce energia elettrica e acqua calda, l´acqua piovana viene utilizzata per annaffiare i fiori, mentre un’intera parete dell’hotel è coperta da pannelli fotovoltaici e due distributori permettono agli ospiti in possesso di auto elettriche di rifornire le loro auto gratuitamente! Sul tetto dell´hotel poi crescono delle bellissime e profumate piante di lavanda: la lavanda viene raccolta ogni anno e messa a seccare per gli ospiti che potranno portarla a casa ed aggiungerla all´acqua del bagno o metterla nell’armadio!

Per maggiori info: www.hotelstadthalle.at

Qui trovate l’articolo dettagliato circa la nostra esperienza presso questo magnifico hotel: Vienna è una città veramente “Green”…albergo compreso!

 

Come muoversi a Vienna

Vienna è una città vivibilissima, comoda e facile da girare. Il sistema di tram e bus è fantastico, noi abbiamo prevalentemente utilizzato la metropolitana che ci ha permesso di raggiungere tutti i luoghi di interesse da noi visitati.

Prezzi: corsa singola adulto 2,2 euro e bambini 1,1 euro

Un’ottima opzione consiste nell’acquistare la Vienna City Card: noi abbiamo usato la Vienna City Card Rossa da 72 ore! Questa Card, oltre a permettervi di viaggiare sui mezzi pubblici della città, permette di beneficiare di oltre 210 agevolazioni e sconti su musei e acquisti nei negozi viennesi!

Qui trovate un articolo più specifico sul funzionamento e sulle offerte proposte dalla Vienna City Card: COME MUOVERSI A VIENNA E COME RISPARMIARE SUI PREZZI DEI MUSEI

 

Per maggiori info e contatti: www.wienkarte.at

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
  • Nessun commento trovato

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!