GlobeTrottingKids

Abbiamo deciso di andare in Albania spinti dalla curiosità di esplorare un Paese che fino a poco fa era off limits per gli occidentali; un Paese in cui vi sono splendide spiagge poco conosciute, siti Unesco e archeologici stupendi, e un popolo fiero e ospitale. Siamo andati ad inizio ottobre, trovando ancora un clima spettacolare, caldo abbastanza per fare il bagno fino alle 5 del pomeriggio, ma zero turismo (eravamo quasi sempre soli in spiaggia). 

 

 

Come ci siamo organizzati per il viaggio in Albania 

Abbiamo preso il volo diretto Genova Tirana, operato da blue panorama, che è giornaliero, spendendo circa 100 euro a testa (25 per il neonato). Ho anche prenotato in anticipo l'auto tramite il portale Rentalcars, una media categoria che ci è costata meno di 200 euro per 9 giorni includendo assicurazione totale e due seggiolini per i bimbi. Il gps non lo abbiamo preso, ma abbiamo usato google maps tramite il telefono. All'arrivo in aeroporto, abbiamo infatti subito comprato una scheda dati per la modica cifra di 1,5 euro che ci è durata tutto il viaggio (con eagle mobile). In Albania infatti c'è ancora il roaming estero per cui conviene prendere una scheda locale. 

Ho anche prenotato tutti gli appartamenti tramite Booking, per una cifra media di 20 euro a notte in 4, ed erano tutti molto carini e confortevoli. 

 

Itinerario di viaggio in Albania 

Giorno 1) arrivo a Tirana, ritiro dell'auto e strada per Dhermi dove abbiamo prenotato tre notti ai Seaside Apartments.

Giorno 2) in mattina spiaggia a Dhermi, e dopo un mitico pranzo sulla terrazza del ristorante Da Luciano, a base di pesce fresco e insalata greca alla modica cifra di 20 euro in tre, siamo andati alla volta di Gjipe Beach, un'attrazione da non perdere su questa costa! Alla spiaggia si arriva in barca da Dhermi oppure in auto più un pezzo a piedi (20 minuti). Vale davvero la pena!! Da tenere conto che occorre portarsi tutto dietro perché rischiate di non trovare niente da mangiare o bere. 

 

Giorno 3) un'altra giornata di spiagge e mare oggi, lungo la costa oltre Gjipe dove ci siamo fermati in tante calette diverse... Ognuna più bella dell'altra! In varie calette dove ci siamo fermati oggi si arrivava in auto tramite una strada sterrata, ed erano totalmente deserte. Segnalo in particolare la caletta dopo Himare, che ha anche un ristorante super sulla spiaggia, e una caletta dopo Porto Palermo.

 

Giorno 4) oggi ci trasferiamo ancora più a sud a Ksamil, e all'andata ci fermiamo alla spiaggia di Bunec e poi andiamo un pochino all'interno di Saranda per andare al Blue Eye (Siri i Kalter in albanese), una sorgente di acqua freddissima (esce a 10 gradi) che forma un occhio blu appunto, e ha attorno un laghetto con colori stupendi... Ci abbiamo fatto il bagno e abbiamo passeggiato lungo la riserva e le sponde della sorgente, e' stato bellissimo! Arriviamo a Ksamil agli Appartamenti Skrapalli. 

 

Giorno 5) da Ksamil andiamo a visitare Gjirokaster, un sito Unesco come villaggio ottomano ben conservato. Visitiamo casa Skadeli, la più bella e spettacolare, con una ragazza che ci fa da guida ed è un valore aggiunto... Dopo andiamo al Museo Etnografico e anche quello vale la pena, e' una casa sempre in stile ottomano, con anche costumi d'epoca e ricostruzioni. Infine, percorrendo un acciottolato di stradine in salita, visitiamo il castello che ha una bella vista sulle valli circostanti. 

Torniamo a Ksamil in tempo per un bagnetto in una delle belle spiagge cittadine, di sabbia e mare cristallino! 

 

Giorno 6) oggi mare a Ksamil, dove andiamo in diverse spiagge una più bella dell'altra, e che in questa stagione sono deserte... Mangiamo in un ristorante proprio sopra la spiaggia, sempre a base di pesce fresco e insalata greca e spendendo 20 euro circa in tre. Verso pomeriggio tardi io e Aurora visitiamo Butrinto, un sito archeologico nell'estremo sud immerso in un parco naturale bellissimo e molto affascinante! Una bella passeggiata di circa un'ora e mezza guardando tutto con calma... 

 

Giorno 7) oggi dobbiamo trasferirci a Tirana e nel farlo passiamo per Berat, altro sito Unesco che tutte le guide dicono imperdibile! In effetti ci è piaciuta più di Gjirokaster, con la sua collina piena di case in stile ottomano, che fa l'effetto di mille occhi (finestre). Abbiamo passeggiato lungo il fiume, e poi visitato la cittadella fortificata in alto, con chiese, moschee, acropoli, cisterne e una vista spettacolare su valli e città circostante! Arriviamo a Tirana a My Apartament, moderni e proprio in centro dietro alla piazza principale.

 

Giorno 8) Tirana e' una città affascinante e oggi la visitiamo tutta a piedi... Il centro include infatti tutte le attrazioni da visitare e a piedi e' una bella passeggiata! In giornata vediamo tutto con calma, concludendo con lo sport preferito degli albanesi, il caffè in un bar nel parco principale! A pranzo abbiamo mangiato al ristorante Taiwan, sempre nel parco, in tavolini al sole... Cucina internazionale, molto italiana e greca. 

Giorno 9) Rientro a Genova, dopo aver consegnato l'auto. 

 

Un viaggio molto bello, facile ma interessante e affascinante, che consiglio a tutti sia per un intermezzo di mare, sia per i siti culturali che il Paese offre. Penso proprio che torneremo! 

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
  • Nessun commento trovato

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!