GlobeTrottingKids

Visitare il Perù è stato un sogno che si avvera… da sempre era tra le mie mete TOP, e finalmente ad agosto 2016 abbiamo potuto realizzare questo desiderio!!! Il Perù è un viaggio completo, che consente di ammirare una natura splendida con una biodiversità unica (si passa dal mare alle montagne, dal deserto alla foresta tropicale), di interagire con persone ospitali e sempre allegre (e con cui, cosa molto importante per noi, poter dialogare nella loro lingua!), di visitare siti archeologici spettacolari, e poi di fare esperienze che rimangono nella memoria del viaggiatore per sempre (come alloggiare presso una famiglia locale, volare su un aereo 6 posti sopra le linee di Nazca, fare trekking a 5000 mt di altezza masticando foglie di coca…). Insomma siamo tornati entusiasti (come credo sia trapelato da tutti i miei post fotografici durante il viaggio), e in questo primo articolo vorrei dare informazioni dettagliate su come organizzare il viaggio (rigorosamente fai da te!!) e qual è stato il nostro itinerario definitivo! A proposito di costi e budget per il viaggio, potete invece leggere Perù: Tutti I Costi Di Un Viaggio Fai Da Te!

 

Come organizzare il viaggio fai da te in Perù

In modo molto pratico, vi segnalo i miei consigli step by step su come organizzarvi il viaggio (molto facile in questo Paese, secondo me):

 

  1. Ricerca del volo: in questo primo passo, è importante considerare che dalla Spagna i voli si trovano ad un prezzo decisamente conveniente, così a gennaio (per agosto), abbiamo prenotato a circa 600 euro a testa il volo da Barcellona (via Miami) a Lima con American Airlines, più i voli low cost con Vueling da Genova per raggiungere Barcellona. Complessivamente, abbiamo risparmiato circa 400 euro a testa!
  2. Definizione itinerario: in un bel pratico foglio excel (vedi tabella sottostante) ho iniziato a definire l’itinerario, poi cambiato un pochino durante il viaggio, cercando su Google Maps le distanze (in Km e ore da percorrere) per farmi un’idea di cosa potevamo visitare giornalmente. Potete trovare sotto il nostro itinerario definitivo.
  3. Scelta tra mezzi pubblici e auto privata: per noi è stata la scelta più ardua… da una parte ci sarebbe piaciuto visitare il Perù con i mezzi locali, dall’altra, dato il nostro itinerario, non riuscivamo a far combaciare le cose. Infatti, i mezzi pubblici arrivano e partono dalle maggiori città, ma una volta arrivati, occorre nuovamente organizzarsi (con agenzie e tour organizzati, oppure con taxi) per poter visitare le attrazioni vicine e potersi spostare. Insomma, oltre alla spesa e al fatto di dover poi stare in gruppo con altri turisti, avremmo dovuto sottostare agli orari, alle guide e al gruppo… dopo qualche riflessione, abbiamo quindi optato per noleggiare un’auto (in realtà un fuoristrada perché costava uguale alla berlina), tramite Alamo (trovata con il portale rentalcars.com), e ne siamo stati molto molto felici! Questo perché abbiamo potuto visitare i luoghi che volevamo in tutta tranquillità, agli orari che volevamo noi (e quindi senza trovare altri turisti la maggior parte delle volte), senza doverci preoccupare di trovare ogni volta il modo di spostarsi.
  4. Ricerca alloggi: in Perù non occorre prenotare tutti i posti preventivamente, si può tranquillamente arrivare in loco e trovare da dormire. Noi abbiamo voluto farlo prima per avere meno pensieri una volta là, e perché mi piace scegliere i posti a seconda delle recensioni e delle fotografie che vedo online; li ho presi tutti su booking.com con l’opzione che fossero cancellabili, infatti ho potuto modificare qualcosa strada facendo senza pagare penali. Ora, con l’esperienza del dopo, vi consiglio caldamente di prenotarli online prima di arrivare nel posto (anche solo la sera prima), perché il livello di ostelli e alberghetti (dove dormivamo noi per spendere poco) è decisamente più basso rispetto ad Europa ma anche all’Asia, pertanto arrivando in loco rischiate di dover girare parecchio prima di trovare qualcosa di minimamente accettabile. Siccome il WiFi è largamente presente in tutte le strutture (almeno nelle aree comuni), io suggerisco di prenotare sempre i posti prima di arrivare, anche solo la sera prima.
  5. Prenotazioni necessarie prima di partire: prima di partire, come ultima cosa abbiamo prenotato i mezzi per arrivare a Machu Picchu e comprato i biglietti di ingresso al sito; si tratta di prenotazioni da fare necessariamente in anticipo, dal momento che Machu Picchu è a numero chiuso e i treni si riempiono velocemente. Noi abbiamo scelto di prendere il treno da Ollantaytambo, il luogo più vicino al Machu Picchu, in modo da spendere meno di treno (che è monopolio e quindi carissimo); il sito in cui prenotarlo è perurail.com. Il biglietto di ingresso si può invece prendere sul sito del governo peruviano al: http://www.machupicchu.gob.pe/. L’autobus per salire al sito da Aguas Calientes si può prendere invece direttamente in loco, anche la sera prima.
  6. Altre escursioni: tutte le altre escursioni si possono invece prendere direttamente sul posto, ed è probabilmente l’opzione migliore per spendere meno e poter scegliere il servizio/orario migliore (e intanto anche vedere tutte le opzioni disponibili e decidere quali fare). In particolare, noi abbiamo organizzato lì per lì, attraverso gli ostelli o direttamente: la gita in barca alle isole Ballestas, il volo sulle linee di Nazca, l’escursione nell’oasi di Huacacina in buggy e sandboarding, i tragitti in barca per visitare le varie isole del Titicaca, i free walking tours delle città di Arequipa e Cuzco, la guida al sito del Machu Picchu, etc.

Come vedete, non ci sono moltissime cose da prenotare anticipatamente, o organizzazioni preventive; la maggior parte delle attrazioni si visita tranquillamente lì per lì. Per girare, ci siamo trovati bene con la Lonely Planet (edizione 2016) e con la cartina stradale del National Geographic.

 

Il nostro itinerario di viaggio in Peru'

Per finire, ecco la tabella con il nostro itinerario definitivo del viaggio, con ore e Km percorsi!

 

GiornoDescrizioneKMOreNotte
1 Arrivo a Lima alle 20.30     Lima
2 Lima - museo e centro città     Lima
3 Trasferimento a Paracas e spiaggia 263 3h 20m Paracas
4 Islas Balletas, Parco Nazionale e Huacacina desert 74 1h 11m Huacacina
5 trasferimento a Nasca e visita città 147 2h 15m Nazca
6 volo Nazca e viaggio lungo la costa 265 3h 36m costa sud
7 trasferimento ad Arequipa e giretto serale 308 5h Arequipa
8 Arequipa - giro città     Arequipa
9 Canyon del Colca 324 4h Chivay
10 trasferimento a Puno con stop alle lagune 292 5h Puno
11 barca e visite isole Uros e Amantani     Isla Amantani
12 Isola Taquile e ritorno a Puno     Puno
13 trasferimento a Cuzco 387 6h Cusco
14 Cusco e Pisac     Cusco
15 Salinas, Maray e Ollantaytambo per treno per AC (15.37 - 17) treno   Aguas Calientes
16 Machu Picchu e treno per Ollantaytambo (18.20 - 20) treno   Ollantaytambo
17 visita Ollantaytambo e auto per Andahuaylas 363 7h Andahuaylas
18 da Andahuaylas ad Ayacucho e visita cittadina e dintorni 235 4h 36m Ayacucho
19 da Ayacucho a Huancayo 263 5h 46m Huancayo
20 visita Huancayo e dintorni     Huancayo
21 Da Huancayo a Lima 313 6h 23m Lima
22 Lima - giretto a Miraflores     Lima
23 partenza al mattino alle 8 da Lima     aereo

Se volete anche leggere quanto preventivare per un viaggio simile, potete leggere Perù: Tutti I Costi Di Un Viaggio Fai Da Te!

 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!