GlobeTrottingKids

A fine aprile facciamo sempre un viaggio in Europa, e quest'anno la scelta è ricaduta sulla Romania, e in particolare la regione della Transilvania, di cui avevo letto e sentito parlare molto! Dopo aver letto la guida e sentito diversi pareri, ho organizzato il viaggio con i consigli che ho scritto nel mio post:  Organizzare Il Viaggio In Romania Con Bambini

Ho delineato un itinerario abbastanza vario, che toccasse le attrazioni più belle da non perdere con altre insolite e di natura, che a noi, amanti delle attività all'aperto, piacciono sempre! 

 

 Il nostro itinerario e diario di viaggio in Transilvania, Romania

Giorno 1) arrivo a Bucarest e nel nostro appartamento in centro dopo aver preso la macchina a noleggio

 

Giorno 2) visita a piedi della città, centro storico e parte moderna. Abbiamo fatto un itinerario pedonale visitando le vie, chiese, piazze e parchi più importanti. In un giorno l'abbiamo visitata bene, senza però entrare in alcun museo... Era una giornata molto bella e ci è piaciuto soprattutto girare per il centro; siamo solo entrati nelle chiese, che essendo domenica, erano piene. 

 

Giorno 3) ci siamo diretti con l'auto verso Brasov, dove abbiamo soggiornato 3 notti. Il viaggio è piuttosto lungo per il fatto che si tratta di statali a doppia corsia e con i camion che rallentano molto la viabilità. Dopo aver mangiato in un ristorante rumeno, abbiamo visitato il castello di Dracula a Bran! Suggestivo anche se meno gotico del previsto, ad Aurora e' piaciuto ed è ovviamente un must per chi visita la Transilvania! Abbiamo poi raggiunto i nostri cottage per la notte. 

 

Giorno 4) oggi ci siamo dedicati a visitare bene Brasov e Rasnov. Sono entrambe cittadine molto carine, con una cittadella fortificata raggiungibile con la cremagliera, è un centro molto carino e ben tenuto, che richiama le origini sassoni delle due città... A Brasov abbiamo anche visitato la Chiesa Nera, e il museo etnografico. 

 

Giorno 5) una gita davvero carina oggi che è il compleanno di Pier Paolo! Siamo andati in macchina verso le cascate Balea; da lì, abbiamo preso la funicolare arrivando ad oltre 2mila metri sul lago Balea, un lago alpino che a fine aprile era ancora ghiacciato... Con la funicolare, si passa sopra la foresta e sopra la famosa strada Transfarangan, che apre solo in estate ed è molto caratteristica per le curve a gomito e il panorama incredibile! Abbiamo pranzato in uno chalet di legno sul lago e passeggiato sulla neve prima di rientrare di nuovo in funicolare. 

 

Giorno 6) oggi proseguiamo il viaggio verso nord, e durante il percorso prendiamo uno sterrato che ci conduce in un paesino fuori dal mondo, a Viscri. Abbiamo passeggiato tra le fattorie e le case colorate, con i carretti trainati dai cavalli, i bambini che prendevano l'acqua dal pozzo, e le abitazioni con giardini. Abbiamo visitato la splendida cittadella fortificata, con una chiesetta di legno antica, e una raccolta di cimeli contadini... Una bellissima e memorabile visita! Proseguiamo per Sighisoara, un must per chi viene in Romania. La cittadella pedonale sembra uscita da una favola, e anche se è chiaramente un'attrazione turistica, ci piace molto. Facciamo anche un giro in tuc tuc! Dormiamo una notte in centro città. 

 

Giorno 7) oggi ci aspetta l'attrazione più insolita della Romania, le miniere di sale a Turda! Ce la ricordiamo ancora come un posto surreale, in cui si scende 130 metri nel sottosuolo (in ascensore o con le scale), per ritrovarsi in un antro gigantesco attrezzato come un piccolo parco divertimenti!! C'è la ruota panoramica, il minigolf, i tavoli da biliardo e Ping pong, giochi per bambini e il giro in barca sul lago sotterraneo salatissimo... Oltre ovviamente a grotte, scale e cunicoli di sale da esplorare!! Ci stiamo un sacco e solo per evitare di prenderci un raffreddore (il posto è piuttosto freddo e umido), risaliamo! Arriviamo poi a Cluj Napoca, una bella cittadina che abbiamo girato a piedi dal nostro appartamento...

 

Giorno 8) abbiamo voglia di natura e decidiamo di fare un trekking nelle gole di Turda... Un posto verdissimo, con il fiume che scorre a fianco, i ponticelli di legno per andare da una riva all'altra, le spiaggette dove prendere il sole e fare picnic... Una gita bucolica e amata dai locali, ci è piaciuta molto! 

 

Giorno 9) si va in Maramures per vedere un pezzo di Romania antica, ancorata alle tradizioni, e di grande religiosità. Ci fermiamo in diversi villaggi a passeggiare, ammirare le attività contadine, il vasaio che forgia l'argilla, le chiesette di legno, gli animali liberi, i cimiteri... Tutto ci affascina e incuriosisce in questa regione fuori dal mondo, un viaggio nel viaggio che consigliamo di fare. 

 

Giorno 10) tornando verso Bucarest, ci fermiamo a Sibiu, la cittadina che forse ci è piaciuta di più in Transilvania... Anche qui abbiamo dormito in centro, che abbiamo girato a piedi, tra le piazze, i mercati, le chiese, le torri, il passaggio coperto, e i piccoli negozietti. Come ultima tappa non ci possiamo lamentare, ci ha lasciato un bellissimo ricordo della Romania! 

 

Giorno 11) rientro in aereo da Bucarest a Pisa

 

Buona Romania a tutti! 

Simona 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!