GlobeTrottingKids

L'isola d'Elba è una meta fantastica per una vacanza con bambini, per le sue spiagge sabbiose e il mare cristallino, tanti alberghi e camping attrezzatissimi per famiglie, e le numerose attività che si possono fare... Noi siamo andati per quasi una settimana a fine giugno, e abbiamo provato la tenda in un campeggio bellissimo a Marina di campo, il camping Ville degli Ulivi.

 Come arrivare: per andare sull'isola occorre arrivare a Piombino, partenza dei traghetti che in estate partono ogni mezz'ora circa. I traghetti (Toremar e Moby) si possono prenotare in anticipo, a giugno comunque non abbiamo prenotato e c'era posto senza problemi; abbiamo tuttavia preso i biglietti per il ritorno insieme a quelli di andata per avere lo sconto. Per traghettare macchina con due adulti e una bambina abbiamo speso 170 euro (Andata e Ritorno). Il traghetto impiega circa un'ora ad arrivare a Portoferraio, che rimane sulla costa nord a metà isola. Le operazioni di imbarco e sbarco sono molto veloci, i traghetti sono piccoli e le macchine poche... Poi abbiamo impiegato mezzoretta per raggiungere Marina di Campo sulla costa sud dove avevamo prenotato la piazzola per la tenda!

Dove stare: i luoghi più attrezzati con hotel e campeggi sono, a parte Marina di campo, Capoliveri, sempre sulla costa sud, e la zona nord vicino a Marciana Marina o Portoferraio. Nelle altre zone ci sono comunque possibilità di alloggio sia presso alberghi o residence o cercando appartamenti da privati (Airbnb per esempio dove hanno prenotato i nostri amici).

Il nostro campeggio ci è piaciuto molto per la posizione subito dietro la spiaggia ma tutto nel verde in mezzo agli alberi, la tranquillità e la quiete che si respirava, la pulizia assoluta dei servizi, la piscina molto bella e grande, e tutti i servizi (bar, ristorante, market, animatori etc). L'esperienza in tenda ci è piaciuta tantissimo e la ripeteremo! Tante volte siamo stati in campeggio ma era la prima volta che provavamo la tenda in tre ed è stata una bella esperienza... È stato divertente sia per noi che per Aurora, abbiamo socializzato con gli altri vicini, la nana era libera di scorrazzare dove voleva e poteva giocare con gli altri bambini, e in più è molto più economico che stare in casa o in albergo o anche rispetto alle casette del campeggio stesso. Per 5 notti di campeggio abbiamo speso 163 euro in totale (il 1 luglio sarebbe scattata l’alta stagione quindi siamo andati in tempo!).

Spiagge più belle: come spiagge, tutte quelle che abbiamo girato ci sono piaciute molto, ovunque acqua stupenda con sabbia e fondali digradanti... Le spiagge di Marina di campo, di Lacona e di Capoliveri sono grandi e attrezzate e conseguentemente anche poco affollate, ci sono sia stabilimenti che molti spazi di spiaggia libera. Le spiagge a sud che abbiamo visitato più scenografiche e famose sono poi Cavoli, Seccheto e Fetovaia, tutte piccole e incastonate in insenature molto belle. A nord, a me è piaciuta in particolare la Biodola, ma anche la baia di Sant'Andrea che abbiamo visto facendo un bel giro in barca (noi eravamo con amici ma ho visto che la barca o il gommone si può affittare nelle spiagge più grandi e attrezzate). Sulle spiagge vorrei solo avvisare che nelle calette i parcheggi sono generalmente pochi vicino alla spiaggia, per cui occorre arrivare piuttosto presto al mattino, altrimenti si rischia di dover lasciare la macchina sulla strada principale e scendere nelle baie a piedi (e quindi risalire al ritorno!).

Attività: come attività, prettamente marine, sulle spiagge più grandi tipo Marina di campo ci sono possibilità di fare immersioni subacquee, windsurf, sup, pedalò, giri in barca di mezza o intera giornata. Nel nostro campeggio c'era anche la piscina (molto bella e grande), e quasi tutti i posti dove soggiornare hanno attività per i bambini (mini club e animazione), oltre ad organizzare gite fuori come quella all'Acquario o escursioni guidate in barca a prezzi ragionevoli. Alla sera nei camping o nei residence ci sono normalmente attività per bambini e famiglie, come baby dance, festa della birra, cose così per trascorrere un paio d’ore allegre dopo cena!

Per mangiare, c'è solo l'imbarazzo della scelta ma essendo in tenda noi abbiamo quasi sempre mangiato in campeggio... Ci è piaciuto un sacco rilassarci sia a pranzo che a cena facendoci da mangiare e mangiando all'aperto fuori dalla tenda in mezzo al verde! Una sera però siamo andati con i nostri amici in un Ittiturismo, un agriturismo di pesce insomma, che sull'isola sono piuttosto diffusi... In pratica si trattava della casa di un pescatore che porta il pescato del giorno e la moglie lo cucina; per 35 euro a testa abbiamo mangiato tanto pesce dagli antipasti ai secondi, dolce, vino etc. L'ittiturismo dove siamo stati si chiama Mamma Rita, e come si può leggere dalle recensioni online è valutato molto bene... Noi siamo rimasti super soddisfatti e lo consigliamo!

Prima di rientrare ho comprato un souvenir per le nonne, ovvero la fragranza locale, il Profumo Acqua dell’Elba, che si trova nei negozi sparsi per tutta l’isola! Regalo apprezzatissimo…

Se ti è piaciuto il nostro diario (e se sei arrivata/o fin qui vuol dire di sì!), registrati al nostro sito, così non ti perderai le newsletter quindicinali e avrai accesso ai contenuti speciali per gli utenti registrati! www.globetrottingkids.com/it/utenti/registrati

 

 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!