GlobeTrottingKids

A fine aprile siamo andati a Cipro, un’isola ricca di storia che avevo studiato da un po’ di tempo… Interessata sia al mare e ai paesaggi, ma anche ai siti archeologici testimonianza delle sua antica storia e delle numerose popolazioni che hanno abitato questo Paese, e ai monasteri e chiese di montagna, affrescati dall’era bizantina. E’ stato davvero il perfetto viaggio primaverile per noi, con un clima ottimale, possibilità di fare già il bagno in acque cristalline, ma anche di girare per siti senza avere troppo caldo! Un viaggio che consigliamo a tutti... 

 

Organizzazione del viaggio a Cipro

Voli: abbiamo preso i voli Easyjet da Milano, spendendo circa 180 euro in tre. Il tempo di volo è di 3 ore esatte. 

Auto a noleggio: prenotata su www.rentalcars.com, con Budget, un'auto economica il cui costo totale era 160 euro per una settimana, assicurazioni incluse. A Cipro la guida è a sinistra, e basta la nostra patente italiana; orientarsi è semplice, tutti i cartelli sono anche in inglese, noi ce la siamo cavata senza GPS, con le mappe che ci hanno dato all'autonoleggio. 

Appartamenti: tutti prenotati su Booking, costo medio a notte 35 euro. Abbiamo dormito due notti a Larnaca, due a Limassol, due a Paphos e una a Nicosia.

Cibo: molto buono, si trova di ogni genere, tra cui tipico mangiare arabo mediorientale (meze, kebab), pesce, pub, fast food, asiatico come sushi o cinese o thai, ma anche tipiche taverne greche, insomma per ogni palato! Anche il cibo è economico, in media abbiamo speso 30 euro in tre per cena (a pranzo un panino o qualche spuntino veloce). 

Clima: a fine aprile non è ancora stagione piena, ma il clima è ideale, con cielo blu, sempre sole, acqua limpida. In particolare il mare era freddino, ma abbiamo comunque fatto il bagno (Aurora con il mutino), eccetto alcune giornate davvero ventose.

 

 

Diario del nostro viaggio a Cipro 

1 giorno: da Larnaca e dal nostro appartamento sul mare (Palm Sea Beach) in auto andiamo verso est passando lungo la costa. Le spiagge a Larnaca sembrano un po' gli spiaggioni della costa adriatica, con sabbia scura, e non ci ispirano granché... Avvicinandoci ad Agia Napa, invece, incontriamo una serie di calette con acqua splendida e bella sabbia, in cui ci fermiamo a fare il bagno; tra tutte, la più bella secondo noi è Nissi Beach. Da qui si diramano tante spiaggette e baie che con una bella passeggiata si possono ammirare tutte, mentre di fronte si può raggiungere a piedi una piccola isoletta dalla cui sommità vedere il panorama... Dopo un panino in un bar sulla spiaggia, andiamo in auto verso Capo Greco, bellissimo! Ci fermiamo in vari punti panoramici e indicati, tra cui le grotte marine (Sea caves), e la Blue Lagoon, consigliate! 

A questo punto vogliamo andare nella Repubblica di Cipro nord attraversando il confine, e così puntiamo verso Famagosta. Trovato il punto dove varcare la linea verde (non banale, perché non sono segnalati sulle mappe), facciamo il visto e l'assicurazione auto (costo totale 20 euro per tre giorni) e passiamo... Andiamo subito a vedere le rovine di Salamis, le più importanti di questa zona, che chiudono alle 5 del pomeriggio in questa stagione. Le rovine dell'antica città si trovano sulla costa, poco a nord di Famagosta, e sono veramente ben conservate e molto suggestive (sarà che eravamo praticamente soli); è stato bello girarle tutte, tra anfiteatro romano, terme, gymnasium, cisterne, e abitazioni varie, anche ad Aurora è piaciuto! 

Dopo una merenda a base di yogurt, andiamo quindi a Famagosta, la città circondata dalle mura. Saliamo subito su un bastione per vederla dall'alto, e dopo ci inoltriamo nel dedalo di viuzze per visitare i punti più importanti, ovvero le chiese bizantine e medievali che ora sono diventate moschee o sono rimaste in rovina. Entriamo anche in una moschea ed è l'occasione per ricordare ad Aurora le diverse religioni e preghiere... 

Nel complesso queste visite ci sono piaciute molto; torniamo a Larnaca per cena dove ordiniamo le Meze per due persone in un ristorante arabo sul lungomare, e ci arrivano una quantità incredibile di piattini (insalate, tabboule, hummus, tagine, fatoush, tsatsiki, shawarma, felafel, e altri). Era tutto piuttosto speziato così la povera nana ha mangiato solo felafel e un po di pollo... 

 

2 giorno: oggi attraversiamo tutta l'isola da sud a nord per andare a visitare le attrazioni più famose nella zona intorno a Girne (o Kirenya). Passiamo per Nicosia e la linea verde (questa volta senza pagare nulla perché l'assicurazione valeva tre giorni), e decidiamo di andare direttamente al castello fortezza di St Hilarion, di cui ho visto le foto e pare stupendo! Il castello infatti si rivela molto bello, sia da lontano, così arroccato in alto, sia dentro. Si salgono tanti gradini che costeggiano le mura e durante la salita, oltre ad un panorama su tutta la costa nord si visitano i resti degli appartamenti reali, basiliche, torri... Arriviamo a 732 metri di altezza, sulla terrazzina posta più in alto, ed è davvero una soddisfazione!! Persino Aurora ci ha seguito entusiasta, visto che era tutta un'avventura!

torniamo poi in basso e scopriamo essere già l'1, pertanto ci fermiamo al bar sotto al castello dove due simpatici vecchietti ci danno limonata fresca e un pane casereccio con dentro olive, formaggio e erbette, buonissimo ma con un peso specifico assurdo!! 

Aurora ci chiede di andare al mare, così cerchiamo un posto dove fermarci sulla costa, ma tira un vento forte e purtroppo non riusciamo, il tempo è splendido ma abbiamo quasi freddo! Così andiamo nella città di Girne, ci fermiamo un pochino nel playground vista mare per accontentare la nostra nana, facciamo poi una passeggiata alla Marina, molto carina, e infine visitiamo la fortezza... All'interno ci sono interessanti musei, e si può camminare sui bastioni e le torri... Facciamo merenda a base di yogurt e gelato, e dopo un'altra passeggiata è arrivata l'ora di dirigerci a Limassol, dove ci aspettano gli appartamenti Sunquest Garden vicino alla Marina. Ceniamo nel buonissimo Ocean Basket a base di sushi e piattone di pesce per due, dobbiamo festeggiare adeguatamente il compleanno di Pier! 

 

3 giorno: stamattina ci svegliamo con il brutto tempo, nuvolo e coperto, così programmiamo di salire sui monti Trodoos, una zona di montagna famosa per le sue chiese e monasteri di epoca bizantina rimasti affrescati e molto ben conservati... Si sale da Limassol per una bella strada che ad un certo punto diventa tutta curve, e arriviamo a Trodoos. Ci fermiamo per fare due passi e vediamo i cavalli, così facciamo fare un giretto ad Aurora che è felicissima! Sono cavalli grandi, non pony! 

A questo punto andiamo verso Pedullas, e nei dintorni visitiamo due chiese; la visita non è immediata, in quanto occorre prima trovare la chiesetta (non semplice, visto che non si trovano sulla strada e sono piccoline e di pietra), poi trovare il custode con le chiavi (di solito qualcuno che abita lì vicino, meglio chiedere agli anziani del villaggio), e poi aprire, visitare e riportare le chiavi!! Le chiese sono splendide e vale assolutamente la pena visitarle... Gli affreschi stupendi e davvero ben conservati. Siamo da soli a vederle in questa stagione! Nei dintorni di Pedullas ci fermiamo a pranzo, e abbiamo di nuovo un'esperienza da ricordare: il vecchietto del "ristorante" che ci apre il frigo per farci vedere uova, patate e formaggio... E noi affamati diciamo tutti di sì!! Insomma ci sediamo sulla terrazza a mangiare tutte le sue provviste, un piatto per uno con uova al tegamino, patate al forno e formaggio arrostito (si tratta di halloumi)! Dopo pranzo andiamo verso Kakopetria, bellissimo paesino con le case in pietra originali, visitiamo un monastero (questa volta aperto) veramente notevole, e ci fermiamo ai giochi del paesino bevendo una spremuta! Siamo veramente stanchi per oggi, così torniamo a Limassol anche se è prestino... Arriviamo verso le 6 del pomeriggio e portiamo Aurora ad un misero luna park in zona marina (misero in termini di giostre vecchie e poche, ma costosissimo!). Lei si diverte piccina, e poi andiamo di nuovo a cena da Ocean Basket... 

 

4 giorno: giornata stupenda... E la trascorriamo tutta sulla costa sud da Limassol a Paphos, nostra meta odierna. Da Limassol andiamo verso Kourion e per prima cosa ci fermiamo in una spiaggia (Blue Beach) con un bellissimo panorama in mezzo alle falesie... È bella ma purtroppo il vento tira tantissimo e di nuovo abbiamo freddo a stare in spiaggia! Mangiamo delle fragole comprate lì in una serra, e andiamo a visitare il sito di Kourion, proprio lì sopra la falesia... Il sito antico è davvero bello, con notevoli mosaici ancora conservati nelle case di epoca romana, il teatro, la basilica, l'agora... E naturalmente la posizione panoramica a picco sul mare è fantastica!! 

Proseguendo ci fermiamo nella baia di Pissouri, sperando sia più riparata dal vento... Mangiamo in un ristorante sulla spiaggia e poi ci fermiamo un pochino, fa più caldo e stiamo in costume ma il vento è sempre inesorabile... Ripartiamo dopo un paio d'ore, e costeggiando la strada vediamo dall'alto il sito dove si narra sia nata Afrodite, si riconosce benissimo per la presenza delle grandi rocce in acqua... Lasciamo la macchina e stiamo un po' in spiaggia, qui più riparata o semplicemente il vento è calato. Aurora fa il bagno e noi ci rilassiamo un pochino in questo splendido paesaggio! Lasciata la spiaggia, andiamo ancora a vedere i resti del santuario di Afrodite poco distante; ci piace camminare in mezzo le rovine, ma è rimasto poco e se non avete tempo non vale una visita apposta... Arriviamo a Paphos e facciamo a tempo per una passeggiata lungo mare prima di ritirare le chiavi dell'appartamento, Anemone Sea Apartment. Dopo andiamo a cena in una tipica taverna di pesce dove prendiamo i Fish Meze, ovvero mille assaggi di pesci diversi, tutti super buoni!! 

 

5 giorno: dopo una bella dormitona riposante, prendiamo l'auto e ci dirigiamo verso nord lungo la costa. Prima fermata è Lempa, un antico insediamento preistorico con capanne di argilla e paglia circolari sulle cui pareti si vede ancora qualche disegno e nel centro le pietre dove si cucinava. Molto carino da visitare! Proseguiamo per Coral Bay, dove mangiamo buonissimi spaghetti al sugo di pesce e poi ci fermiamo sulla spiaggia molto carina, per qualche ora di bagni e relax... Verso le 5 riprendiamo la macchina e torniamo a Paphos per visitare due zone archeologiche: la tomba dei re, bellissima e vasta necropoli dove entriamo in diverse tombe, con stili e grandezze varie. Molto bella davvero! Nella zona del porto invece, accediamo all'altra area archeologica, secondo me meno suggestiva, ma con mosaici molto belli nelle case di Dioniso, Teseo e Aion. Stasera si va al cinese, su specifica richiesta di Aurora!! 

 

6 giorno: giornata splendida a nord di Paphos... Risaliti sopra Coral Bay (la spiaggia di ieri), ci fermiamo a capo Devrano e da lì con un pezzo di fuoristrada raggiungiamo la riserva di Lara dove grandi spiaggioni accolgono le tartarughe (la cui schiusa delle uova avviene ad inizio estate). Ci fermiamo un paio d'ore in questa spiaggia deserta e tutta per noi, per poi proseguire ancora verso Polis sulla costa nord... Pranziamo in fondo alla strada che porta ai Bagni di Afrodite, in un ristorante a picco sul mare, prima di raggiungere una spiaggetta splendida, con un'acqua incredibile... Facciamo il bagno, qui è piuttosto calduccio, e si sta davvero bene in acqua! 

Purtroppo scopriamo che per andare a Nicosia, la nostra meta odierna, dovremo ripassare da Paphos, Limassol e poi tirare su, facendo quindi il giro dell'isola anziché proseguire semplicemente lungo la costa nord... Non sembrano esserci valichi aperti qui sopra! Così alle 5 ripartiamo dopo un gelatone alla rosa (gusto che Aurora ha scoperto qui a Cipro e le piace tantissimo), e arriviamo nella capitale all'ora di cena! Prendiamo possesso dell'appartamento (Ledras) super centrale, e mangiamo kebab in un bel ristorantino accanto alla linea verde... 

7 giorno: oggi è dedicato a Nicosia, l'ultima capitale divisa... Seguiamo l'itinerario a piedi proposto dalla guida Touring, e subito andiamo all'osservatorio Ledra, a due passi dall'appartamento, per vedere la città dall'alto e renderci conto di cosa ci piacerebbe vedere. Dopo facciamo un bel giro tra vicoli e vicoletti, entrando in diverse chiese che ci piacciono molto; in stile gotico greco, di pietra scura, con notevoli icone e arredamento dorato, e anche in una moschea, che prima era un convento agostiniano. Passiamo anche dalla cattedrale e dal complesso dell'arcivescovado; le piazzette sono piene di gente e famigliole, e ci fermiamo anche noi a far giocare Aurora in un parco giochi! Dopo pranziamo nello stesso ristorante di ieri, con le buonissime meze di pesce, e finalmente passiamo la linea verde... In coda per il controllo passaporti, passiamo poi nella repubblica di Cipro nord, piena di mercatini, bancarelle, e ovviamente moschee... Entriamo in un bellissimo caravanserraglio, che ci ricorda l'Iran, con all'interno negozietti di artigianato, bar e ristoranti. Poi visitiamo la grande moschea, ovvero la ex chiesa di Santa Sofia, in stile Notre Dame, molto bella... Ed entriamo nel vicino bazar, per vedere le bancarelle e il mercato di frutta e verdura. Tornando di nuovo a sud, facciamo due passi lungo la Linea Verde (tracciata dagli inglesi su una mappa per dividere in due il centro città), con i muri e gli sbarramenti composti da bidoni, sacchi di sabbia, recinzioni, e naturalmente posti di guardia con i soldati. Fa effettivamente un certo effetto, oltre al fatto che pare ormai anacronistico! 

 

Torniamo a Larnaca per riportare l'auto e prendere il volo di rientro, la nostra vacanza è finita ma ci ha lasciato un bellissimo ricordo di questo Paese dall'aria mediorientale e con una storia antica e incredibile... 

Cipro è un Paese interessante, molto vario da visitare, con belle spiagge e mare, ma anche montagne, e visite bellissime! Il nostro unico rimpianto è di essere rimasti troppo poco!!

Se ti è piaciuto questo diario di viaggio, iscriviti al blog per ricevere le newsletter quindicinali e non perdere i nostri articoli!! www.globetrottingkids.com/it/utenti/registrati

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
  • Nessun commento trovato

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!