Due Paesi in cui domina la Natura. Entrambi offrono parchi nazionali molto belli e talvolta molto diversi tra loro, una flora e una fauna incredibili agli occhi di noi occidentali, coste a tratti selvagge, spiagge tropicali da sogno, mare cristallino, popolazioni autoctone come i Kuna che ancora conservano i propri usi e consumi nell’arcipelago delle San Blas, cultura e ritmi caraibici, musica e tanto altro.

Un viaggio molto bello, facilissimo da organizzare, molto indicato per famiglie con piccini da 0 anni in su...

Natura maestosa, cascate, ghiacciai, passeggiate rilassanti lungo lago, camminate più o meno impegnative per chi lo desidera, paesini deliziosi e ben curati, città eleganti e fascinose come Innsbruck e Salisburgo, ricche di storia...non manca un pochino di avventura per i più piccini ;-)

Agosto 2017. E’ stato il primo vero “viaggio” di Matteo, all’epoca 12 mesi, quando muoveva i suoi primi passi. Siamo appassionati di montagna e abbiamo dedicato molte giornate al trekking. Tuttavia, la scelta di attività e percorsi in loco è davvero vasta, così come il livello di difficoltà delle camminate...insomma, ce n’è per tutti i gusti!

A un passo da casa, andiamo alla scoperta della regione del Tirolo e del Salzkammergut...ecco il nostro itinerario!

Il racconto del nostro ponte del primo maggio in Camargue inizia con una partenza fredda e ventosa da Milano verso le 10 del mattino, dopo aver fatto una buona colazione. Siamo io, il mio compagno, ed il nostro bimbo di 2 anni. La nostra prima tappa per spezzare il viaggio, dopo 3 ore di macchina, è a Mentone, dove ci facciamo una passeggiata sul lungo mare e mangiamo una crepe baciati dal sole. Ci aspettano altre 3 ore di auto e arriviamo in Camargue, nella cittadina di Saintes Marie de la Mer, dove abbiamo prenotato una casa vacanze a stretto contatto con la natura: fuori dalla porta ci danno il benvenuto due cavalli ed un asino.

Alessandro, uno studente universitario, ha creato durante i suoi studi di web marketing, un sito molto utile che contiene tutte le informazioni relative all'ingresso negli Stati Uniti  www.estastatiuniti.org

Ci ha inoltre scritto un riassunto con le principali informazioni per viaggiare negli USA con le nostre famiglie, un post che può essere utile a chi sta organizzando un viaggio! Ecco dunque i suoi consigli e le informazioni.

Se trascorrete un week end a Lisbona, non ci impiegherete molto a scoprire perché la capitale portoghese stia diventato una delle destinazioni più di tendenza d'Europa e forse del mondo.

Ci sono molti travel e food blogger europei che la stanno esplorando, e se volete immergervi in questa gioiosa cultura ricca e visivamente mozzafiato del sud dell'Europa, non vi resta che seguire i nostri consigli!

“E niente... anche stasera polemica su un gruppo di viaggio perché sembra da folli far fare tante ore di aereo ai bambini... da mamma degenere (quale evidentemente sono!) direi che sono contenta che pur con tutte le ore di aereo che si fa (peraltro in cui sta tranquillissima) può fare esperienze meravigliose e uniche!!”

Leggo questo post su facebook, quasi per caso, non conoscendo Simona, ma avendo un’amicizia in comune. E non posso che sorridere e condividere il pensiero di Simona. Io e mia moglie siamo tornati due giorni fa da un bellissimo viaggio in Birmania con i nostri bimbi, due gemelli che compiranno 3 anni tra un mese.

Con questo post vogliamo consigliarvi alcuni luoghi e attrazioni da visitare in famiglia perché la Sardegna non è bella solo da giugno a settembre e non è solo mare e spiagge.

In poche parole, il nostro post vuole essere un contributo per farvi scoprire una Sardegna accogliente tutto l’anno e, soprattutto, adatta ai bambini. Che è poi la mission di noi di bimboinspalla.com!

Il nostro long-weekend a Ibiza è inziato mercoledi 29 giugno con un volo Ryanair alle 6.45 della mattina. Per fortuna il volo è stato in orario e anche la consegna della macchina all’aeroporto di Eivissa è stato veloce. Siamo riusciti ad arrivare in albergo, a Cala Nova (zona est dell’isola), giusto per cambiarci e andare a visitare il paesino di Es Canar e pranzare sulla spiaggia. Nel pomeriggio siamo rimasti sulla spiaggia dell’hotel, una bella striscia di sabbia dove verso il tramonto si avvicinano molti surfisti a cercare le onde più belle della giornata. Emanuele, nostro figlio di 18 mesi, ha subito scoperto che l’acqua era calda e adatta a giocare insieme agli altri bambini spagnoli sulla riva. Io e il mio compagno ci siamo presi due lettini (gratuiti perché parte del pacchetto albergo) per goderci il tramonto e sorseggiare una Corona. La serata è terminata con una cena in hotel e una passeggiata a Cala Nova, piena di attrazioni per i piccoli turisti, fra cui autoscontri, giostre e gonfiabili. Anche i locali del piccolo centro offrono dei begli angoli con divanetti e sabbia per intrattenere i più piccoli.

Ciao a tutti!

Scrivo questo racconto di viaggio, anche se è stato fatto in coppia, perché può essere tranquillamente adattato ad un viaggio in famiglia, magari con bimbi non piccolissimi.

Il Canada è un paese che è ottimo da visitare nei mesi di luglio e agosto (perché le temperature sono buone), è un paese vario e interessante, è sostanzialmente sicuro e adatto per una visita con bambini ( a seconda dell’età si potrà scegliere l’itinerario).

La nostra avventura in giro per il mondo continua quest’anno in Sudafrica dal 26 Dicembre all’11 Gennaio 2015. Io e Federico insieme ai nostri figli, Diego e Paolo (5 e 2 anni ) partiamo per il nostro viaggio “fai da te” da Genova. L’itinerario della nostra vacanza lo abbiamo definito nei mesi precedenti la partenza documentandoci sul Sudafrica e cercando di stabilire un ipotetico giro da fare. Dico ipotetico perché non ci siamo appoggiati a nessuna agenzia e abbiamo prenotato esclusivamente le macchine a noleggio, la notte di arrivo e quella di partenza, quindi l’itinerario che abbiamo delineato dall’Italia ha inevitabilmente subito delle modifiche, perché un paese lo scopri quando ci sei e non lo puoi conoscere dalle guide.

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!