GlobeTrottingKids

Genova, la mia città, è molto famosa per l'Acquario, e una visita a Genova non può mancare l'entrata all'Acquario più grande d'Italia e uno dei più grandi d'Europa! Anche noi genovesi lo visitiamo almeno una volta all'anno con i nostri bambini; c'è sempre infatti qualcosa di nuovo da ammirare, nella struttura o nei pesci oppure i nuovi nati (ultimamente, una baby delfina e un piccolo lamantino). Se poi intendete fermarmi a Genova per più tempo, una vacanza o un fine settimana, vi consiglio di leggere anche Genova con Bambini: 10 Imperdibili Tappe in Centro Città! e Genova con Bambini: le 10 Attività a Costo Zero!

 

 

Visita all’Acquario

Entrare all'Acquario di Genova significa compiere un viaggio alla scoperta degli ambienti acquatici di tutto il mondo, dalle meduse alle foche, dalle razze ai lamantini (ultima novità è proprio il nuovo piccolo lamantino!),dai pinguini agli squali, e persino i pesci antartici e della barriera corallina (inutile dire che i bambini si fermano entusiasti davanti alla vasca di Nemo e i suoi simili)... 

Ci sono in totale circa 70 vasche, con 15.000 animali, non solo pesci ma anche mammiferi marini, rettili, anfibi e uccelli. Dentro anche una piccola struttura che si chiama Giardino Tropicale, Un battito d'ali, che vi consiglio di non perdere. 

La visita inizia con l’ambiente delle acque del Mar Mediterraneo, per poi proseguire con i Mari Tropicali, le Foreste Tropicali, le Acque Salmastre, i Mari Freddi e infine le Acque Dolci Tropicali. In termini di visita, ci sono tre blocchi separati nella struttura: la parte storica dove si entra, il Padiglione Cetacei e la Nave Blu. 

Nella prima parte ci visita segnalo come veramente interessanti la vasca grande dei lamantini (mammiferi bellissimi e molto particolari), la vasca grande delle foche, i pinguini (bellissime le loro acrobazie in acqua), e la colonna d’acqua con le murene.

Dopo il primo percorso nell'acquario originale, si entra nel padiglione Cetacei (progettato dal famoso architetto Renzo Piano) composto da quattro vasche a cielo aperto (la vasca principale, la nursery - dove abbiamo visto la baby delfina nuotare accanto alla mamma - la vasca medica e un’altra riservata ai ricercatori.

Vi consiglio di partecipare ad una visita a tu per tu con l’esperto che si tiene in questo padiglione (chiedete gli orari in biglietteria, quando siamo andati noi si tenevano alle 12, alle 14.15 e alle 16). Davanti alla vasca dei delfini, hanno aperto l’enorme vetrata scorrevole, e abbiamo assistito all’addestramento dei delfini! Alcuni operatori li hanno fatti giocare in acqua, saltare, e fare i suoni… Bellissima esperienza!

Seguendo il percorso di visita, si arriva ad punto ristoro che ha una bella terrazza (in giornate di sole è stupenda!), noi ci siamo fermati a mangiare qualcosa e a far correre i bimbi. Qui c’è anche un piccolo negozio dove poter comprare qualche souvenir (tenete conto che ce n’è uno più grande anche all’uscita).

Infine si entra nella Nave Blu, dove possiamo accarezzare le razze (altra attività preferita dai bambini), vedere altri pesci particolari della barriera corallina (famosa la vasca con Nemo e gli altri pesci colorati del cartone animato), i rettili, le tartarughe, i camaleonti e le iguane, tipici dei paesi tropicali.

Si ritorna poi al piano inferiore e si passa attraverso un tunnel di vetro lungo circa 15 metri, che consente di vedere i delfini che nuotano anche sopra la nostra testa! Anche qui ci siamo un po’ sdraiati e riposati mentre abbiamo assistito alle acrobazie sottomarine dei delfini…

La visita alla struttura, con il Padiglione Cetacei e la Nave Blu, dura almeno 2 ore e mezza. Vi consigliamo di preventivare un tempo più lungo se volete fare foto (che sono consentite senza flash mi raccomando), o volete leggere tutte le didascalie, o semplicemente avete bambini che rimarranno sicuramente affascinati da tutto il percorso e si vorranno fermare di più! Per la nostra esperienza, con bambini si fa in 4 ore circa, considerando anche le pause e la visita con l’esperto.

Se venite da fuori città e intendete visitare altre strutture del Porto Antico, conviene comprare il biglietto Acquario Village, che include oltre all'Acquario, la visita al Museo del Mare (incluso il Sommergibile Nazario Sauro), il Museo dell'Antartide, la Biosfera e il Bigo, l'ascensore panoramico. 

 

Informazioni utili

L’Acquario è una struttura adatta sia a bambini che a disabili; in tutti i posti si può arrivare con il passeggino o la sedia a rotelle. Ci sono servizi con nursery disseminate ovunque, mentre per mangiare e bere c’è un distributore automatico nel primo blocco e un punto ristoro dopo il padiglione cetacei.

 

Acquario di Genova – Quando Andare

Per girare l’acquario con calma, vi consigliamo di visitarlo durante i giorni feriali. Altrimenti, di arrivare prima delle 11 del mattino per riuscire a vedere tutto bene senza troppa folla.

 

Acquario di Genova - Prezzi

Sono 24 euro ad adulto e 15 euro a bambini tra i 4 e i 12 anni; i bambini sotto i 4 anni non pagano.

 

Acquario di Genova - Come arrivare

In Auto

L'uscita è Genova Ovest, ci si immette sulla sopraelevata e si esce dove indicato per l'Acquario. Ci sono parcheggi proprio accanto all'ingresso, che costano 2 euro l'ora. 

 

In treno

Consigliamo di scendere alla Stazione Genova Piazza Principe dalla quale l'Acquario è raggiungibile a piedi in circa 10/15 minuti. 

 

Week end a Genova

Se poi siete interessati a trascorrere tutto il fine settimana a Genova, potete leggere tutto quello che potete fare con bambini negli altri miei articoli Genova con Bambini: 10 Imperdibili Tappe in Centro Città! e Genova con Bambini: le 10 Attività a Costo Zero!

 

Google Translation:

Accedi al tuo Account:

Trovaci:

Di seguito, i collegamenti per trovare GlobeTrottingKids sui principali social network.

Collabora con noi:

Ti piacerebbe curare una rubrica o comunque collaborare al blog? Faccelo sapere e ti contatteremo!